Nelle ultime 72 ore, Yearn.finance (YFI) è salito del 58% dopo essere sceso fino a $ 12.260 in alcune borse.

Tre fattori che potrebbero aver catalizzato il forte rimbalzo sono: YFI era diventato profondamente ipervenduto, il profondo impegno dello sviluppatore capo Andre Cronje per il progetto e i casi d’uso in continua espansione per YFI all’interno di un grande ecosistema.

YFI era profondamente ipervenduto

Nell’ultimo mese i token DeFi hanno subito una brutale correzione che ha visto il valore di molti token DeFi diminuire del 40% -70%. Il sell-off sembra essere guidato principalmente da correzioni in Bitcoin (BTC) e Ether (ETH) ma ora che BTC ha trasformato $ 11K in supporto, i trader stanno guardando per vedere se YFI e altri token continueranno a salire più in alto.

Grafico giornaliero YFI / USDT. Fonte: TradingView.com

Come Cointelegraph segnalato, i solidi fondamentali dei principali progetti DeFi erano un indizio che il mercato era ipervenduto.

All’epoca i dati mostravano che i ricavi della maggior parte dei protocolli DeFi stavano effettivamente aumentando mentre i prezzi dei token erano diminuiti drasticamente, indicando che erano probabilmente al di sotto del valore equo.

Variazione delle entrate rispetto alla variazione del prezzo dei token delle principali reti DeFi. Fonte: Twitter.com

Yearn.finance, ad esempio, è stato sul punto di rilasciare la seconda versione dei suoi vault.

In genere, i principali lanci e aggiornamenti dei prodotti causerebbero un aumento del token sottostante, ma la debolezza complessiva del mercato DeFi ha causato un calo del prezzo YFI durante settembre e ottobre.

Anche il valore totale bloccato sui prodotti Yearn.finance si aggira sopra i 900 milioni di dollari. Ciò indica che quasi 1 miliardo di dollari di capitale è stato distribuito sulla piattaforma Yearn.finance.

Valore totale bloccato in Yearn.finance. Fonte: Stats.finance

Andre Cronje assicura alla comunità che non se ne andrà

La scorsa settimana ci sono state voci secondo cui lo sviluppatore principale, Andre Cronje, lascerà il progetto Yearn.finance dopo che gli hacker sono riusciti a sottrarre tutti i fondi da un progetto inedito a cui stava lavorando.

Gli hacker alla fine hanno restituito 8 milioni di dollari dei fondi rubati direttamente a Cronje, ma molti membri della comunità crittografica rimangono arrabbiati con lui.

In una recente dichiarazione, Cronje ha detto che non lascerà Yearn.finance, nonostante le recenti speculazioni. Lui disse:

“Ancora qui. Ancora in costruzione. Niente è cambiato. Chiunque dica il contrario, vaffanculo. Ho appena finito di twittare e di essere sui social media “.

Il coinvolgimento di Cronje nello sviluppo di Yearn.finance è importante per la tendenza a lungo termine di YFI, soprattutto considerando che è stato il cervello dietro la maggior parte dello sviluppo del prodotto di Yearn sin dal suo inizio.

Lo sviluppo di Vault V2 è in fase di completamento

Facu, uno sviluppatore di Yearn.finance, ha affermato che il team ha fatto “un passo avanti verso vault v2”.

Il 1 ° ottobre, il team di Yearn.finance ha confermato ufficialmente che i Vault di Yearn v2 sono in fase di sviluppo attivo. Il gruppo disse:

“I depositi di Yearn v2 sono in fase di sviluppo attivo. Includerà nuove volte e strategie. Siamo molto eccitati per questo. Ulteriori dettagli verranno condivisi quando disponibili. “

È probabile che qualsiasi progresso importante che coinvolge le casseforti Yearn abbia un impatto positivo sul valore di YFI. La maggior parte del capitale bloccato in Yearn.finance è immagazzinato in caveau, che consentono agli investitori di guadagnare rendimenti.

La confluenza di un lancio di un nuovo prodotto molto atteso e la ripresa complessiva del mercato DeFi alimentano continuamente il sentimento intorno a YFI.