Warren Buffett ha un messaggio per i giovani investitori: costo medio del dollaro nei principali indici di borsa. Tuttavia, i dati mostrano che la stessa strategia ha funzionato abbastanza bene per Bitcoin (BTC) anche negli ultimi dieci anni.

Il termine media del costo in dollari o DCA si riferisce a una strategia quando un investitore divide l’importo totale da investire in acquisti periodici di un determinato bene. La teoria alla base di questa strategia di investimento è che quando un asset sale o scende, gli investitori possono trarre vantaggio dalla riduzione dell’impatto negativo della volatilità dei prezzi.

Buffett ha da tempo espresso il suo ottimismo verso la media del costo del dollaro negli indici del mercato azionario. In particolare, l ‘”oracolo di Omaha” ama i fondi dell’indice S&P 500 e la media del costo in dollari nell’indice.

Ma i dati indicano che la stessa strategia si è dimostrata efficiente per Bitcoin negli ultimi anni. Per cinque anni nell’ultimo decennio, Bitcoin ha registrato guadagni del 100% per anno. Inoltre, il 98% degli indirizzi Bitcoin è attualmente in uno stato di profitto.

La media dei costi in dollari nelle opere di Bitcoin, mostra la storia

Ad esempio, se un investitore costa in media $ 100 in Bitcoin da gennaio 2014 e spende $ 35.700 in totale, avrebbe restituito il 1.648% o circa $ 589.000.

Esempio di prestazioni DCA. Fonte: Bitcoindollarcostaverage.com

Inoltre, il 6 agosto, il prezzo di Bitcoin era di $ 11.744 su Binance. All’epoca, i ricercatori di CoinMetrics hanno affermato che se il costo in dollari di un investitore fosse stato calcolato in media in BTC dal suo massimo di $ 20.000, avrebbe restituito un guadagno del 61,7%. Essi ha scritto:

“Nonostante #Bitcoin continui a scambiare il 30% al di sotto degli ATH, la media del costo in dollari dal picco del mercato nel dicembre 2017 sarebbe tornata al 61,8%, o al 20,1% all’anno.”

Da allora, il prezzo di Bitcoin è aumentato da $ 11.744 a $ 13.840, del 17,9% in tre mesi. Il rendimento medio di un investitore il cui costo in dollari è stato calcolato in media in BTC poiché il picco di $ 20.000 è ora sostanzialmente più alto.

Ci sono diversi motivi per cui investire in Bitcoin per un lungo periodo ha funzionato indipendentemente dalla volatilità dei prezzi. Uno di questi include che Bitcoin sia una nascente riserva di valore che è minuscola rispetto all’oro.

Nel corso del 2020, Bitcoin ha visto un notevole aumento di domanda istituzionale. BTC è interessante per le istituzioni perché è una copertura e un potenziale investimento che potrebbe portare contemporaneamente una crescita esponenziale.

La media del costo in dollari ha funzionato per Bitcoin perché BTC può avere fasi correttive estreme. Ma, durante le corse rialziste, quando le infrastrutture e i fondamentali migliorano in modo significativo e si verifica una mania istituzionale, il suo valore può aumentare rapidamente.

Ad esempio, nel marzo 2020, il prezzo del Bitcoin è sceso bruscamente fino a $ 3.600 nelle principali borse. A partire dal 1 novembre, il prezzo di BTC è superiore a $ 13.800, più di tre volte da allora.

Il grafico dei prezzi giornalieri di Bitcoin nell’ultimo anno. Fonte: TradingView.com

La maggior parte degli indirizzi BTC è già redditizia

Gli analisti di Glassnode hanno scoperto che il 98% di tutti gli indirizzi Bitcoin è redditizio. Trovano questa statistica analizzando quando BTC inserisce per la prima volta un indirizzo e valuta il prezzo a cui è stato acquistato BTC. Essi spiegato:

“Il 98% di tutti gli #Bitcoin UTXO sono attualmente in uno stato di profitto. Un livello non visto da dicembre 2017 e tipico nei precedenti mercati rialzisti di $ BTC “.

Con un asset che ha il potenziale per vedere una crescita esponenziale, le strategie ad alto rischio potrebbero diventare difficili da gestire. In quanto tale, la media del costo in dollari è in genere un modo pratico ed efficiente per avvicinarsi a BTC.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here