Visa e BlockFi stanno collaborando per lanciare una nuova carta di credito che premia gli utenti con Bitcoin (BTC), ponendo le basi per una più ampia adozione tradizionale della valuta digitale.

BlockFi, una startup con sede a New York specializzata in prestiti e conti di risparmio garantiti da criptovalute, ha annunciato la partnership martedì. Come Bloomberg segnalato, la nuova carta di credito ricompenserà gli acquisti con Bitcoin piuttosto che con miglia aeree o altri premi cashback. I titolari di carta avranno diritto a ricevere l’1,5% dei loro acquisti in BTC

La carta, che prevede una quota annuale di $ 200, sarà emessa da Evolve Bank & Trust.

Sebbene la carta di credito sarà disponibile al pubblico all’inizio del 2021, i titolari di account BlockFi potranno registrarsi in anticipo.

BlockFi è “entusiasta di aggiungere carte di credito alla nostra suite di prodotti ed espandere l’accessibilità di Bitcoin a una più ampia gamma di consumatori”, ha affermato Zac Prince, fondatore e CEO della startup.

La partnership BlockFi è parte del programma Fintech Fast Track di Visa, che “mira ad accelerare il processo di integrazione” con la rete delle carte di credito. Terry Angelos, senior vice president e global head of fintech presso Visa, disse l’obiettivo del programma accelerato è aiutare le aziende innovative a “scalare con efficienza”.

Questa non è la prima incursione di Visa nella criptovaluta. All’inizio di quest’anno, la società di carte di credito ha collaborato con la startup digitale Fold per offrire una carta di debito che guadagna premi basati su crittografia.

Più in generale, Visa ha delineato una visione positiva per l’adozione della valuta digitale – retromarcia un atteggiamento precedente e più ostile. Come riportato da Cointelegraph, la posizione in evoluzione di Visa nei confronti delle criptovalute è garantire che ciò avvenga mantiene il suo ritmo di leadership nel mercato dei pagamenti. Attualmente, ci sono più di 25 portafogli di criptovaluta collegati ai sistemi di Visa.

La società di carte di credito sta inoltre contribuendo a definire le normative relative alle risorse digitali in tutto il mondo, inclusa la collaborazione con il World Economic Forum per sviluppare raccomandazioni sull’uso delle valute digitali della banca centrale.