PUNTI CHIAVE DELLO YEN GIAPPONESE:

  • USD/JPY volge al ribasso dopo essersi scontrato con una resistenza tecnica chiave vicino all’area 110,80/110,97
  • Nonostante il lieve pullback osservato giovedì, il dollaro mantiene una propensione rialzista nei confronti del Yen Giapponese
  • In questo articolo presentiamo i livelli tecnici più rilevanti per il Dollaro statunitense/JPY a breve termine

I più letti: Analisi tecnica EURUSD, EURJPY e EURGBP

Il pregiudizio da falco adottato dalla Federal Reserve ha in qualche modo cambiato la narrativa e ha creato un ambiente più favorevole per il Dollaro Americano, soprattutto nei confronti di valute a basso rendimento come lo yen giapponese. Nella sua decisione di politica monetaria di giugno che si è concluso ieri, il FOMC ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento e il programma di allentamento quantitativo (QE), ma ha segnalato due aumenti dei tassi per 2023 tra crescenti pressioni inflazionistiche e ottimismo sullo stato della ripresa. In conferenza stampa la banca anche affermatoquella discussioni preliminari sopra riducendo il suo programma di acquisto di obbligazioni era iniziato, anche se ha sottolineato che la conversazione era in una fase iniziale e che Di più incursioni verso “sostanziale” ulteriore progressi” erano necessari prima portando avanti il ​​dibattito.

Lo spostamento aggressivo della banca centrale ha innescato un’impennata dei tassi nominali, portando il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 2 anni di circa 9 pb sopra lo 0,2%, al livello più alto in 12 mesi. questoAnche il rendimento a 10 anni degli Stati Uniti è aumentato, sebbene la mossa sia stata poiché invertito. Il riprezzamento del tasso ha provocato una prima forte mossa rialzista nell’USD/JPY, spingendo il suo prezzo a 110,82, il valore più alto dallo scorso aprile. Oggi, tuttavia, la coppia ha ripercorso alcuni dei guadagni indotti dalla Fed, ma rimane orientata al rialzo alla luce degli ultimi sviluppi.

Il prezzo del Dow Jones scende alla linea di tendenza chiave mentre la Fed entra nella finestra di Taper Talk

Uno dei punti chiave della riunione del FOMC è che i politici sembrano più ottimisti riguardo alle prospettive di ripresa e un po’ a disagio per l’aumento dei prezzi al consumo, con il presidente Powell che riconosce per la prima volta che “l’inflazione potrebbe rivelarsi più alta e persistente del previsto”. Nelle prossime settimane, i miglioramenti nel mercato del lavoro e l’elevata inflazione potrebbero anticipare la scadenza del tapering o, per lo meno, rafforzare l’argomento a favore della necessità di iniziare a ridurre gli acquisti di attività prima piuttosto che dopo. Ciò potrebbe accelerare la transizione verso tassi più elevati all’estremità lunga della curva, sostenendo il dollaro.

Nel frattempo, in Giappone, i bassi tassi di vaccinazione contro il coronavirus rispetto ad altre nazioni sviluppate dovrebbero continuare a frenare l’attività a livello nazionale. Con una debole ripresa in vista, è probabile che la Banca del Giappone mantenga una mano ferma in termini di ulteriori azioni di politica monetaria, rafforzando lo status di basso rendimento dello yen giapponese. Per tutti questi motivi, quando la polvere si deposita e il rumore del mercato si attenua, il percorso di minor resistenza per USD/JPY sembra essere più alto.

ANALISI TECNICA USD/JPY

Giovedì l’USD/JPY si è avvicinato al massimo dell’oscillazione del 2021 vicino a 110,90, ma è stato rapidamente respinto da quei livelli quando i venditori hanno ricaricato. Il ritiro, tuttavia, potrebbe essere solo una battuta d’arresto temporanea per il dollaro a causa del ritiro giornaliero del rendimento a 10 anni degli Stati Uniti. In ogni caso, è probabile che la coppia riprenda il trend rialzista in qualsiasi momento in mezzo a un ampio slancio del biglietto verde nel mercato, soprattutto se riesce a rimanere al di sopra della linea di tendenza ascendente estesa dal minimo del 2021. Detto questo, se l’USD/JPY riacquista forza e ruota verso l’alto, la prima resistenza tecnica arriverà a 110,80/110,97 (regione dei massimi 2021). Se gli acquirenti dovessero spingere il prezzo al di sopra di questo tetto, la coppia potrebbe dirigersi verso il massimo di marzo 2020 vicino a 111,71.

Al contrario, se l’USD/JPY scenderà e romperà il supporto a 109,60 (linea di tendenza in aumento menzionata prima), entrerà in gioco il minimo di giugno.

TABELLA TECNICA USD/JPY

STRUMENTI DIDATTICI PER COMMERCIANTI

—Scritto da Diego Colman, DailyFX Market Strategist

Seguimi su Twitter: @DColmanFX





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here