Genesis Mining, piattaforma mineraria istituzionale con sede nelle Isole Vergini britanniche, ha pubblicato i risultati di a sondaggio su 1.000 attuali ed ex investitori in Bitcoin con sede negli Stati Uniti, due terzi dei quali ritengono che BTC sia una riserva di valore a lungo termine migliore del dollaro.

Più della metà di intervistati credo che Bitcoin batterà oro, immobiliare e il mercato azionario nei cinque-dieci anni, con il 65% che esprime la fiducia che il valore di BTC continuerà ad apprezzarsi nel tempo.

Il caso dell’orso

Ma nonostante il sentimento apparentemente favorevole, solo il 17% degli intervistati ha previsto che il prezzo di Bitcoin supererà i $ 50.000 entro il 2030. Ciò richiederebbe solo un aumento del prezzo del 160% nei prossimi 10 anni, mentre BTC ha già guadagnato il 166,5% nel 2020, quindi lontano.

Un ulteriore 17% ha previsto che il prezzo di Bitcoin sarebbe effettivamente diminuito nel prossimo decennio, mentre un sesto degli intervistati non si sentiva sicuro di speculare sull’andamento dei prezzi a lungo termine di BTC.

In totale il 50,1% degli intervistati ha stimato che BTC varrà $ 20.000 o meno entro il 2030, un terzo ha previsto che il prezzo sarà $ 10.000 o meno e l’11,8% prevede prezzi inferiori a $ 1.001.

Quasi un terzo degli intervistati che prevedono una performance stagnante o ribassista a 10 anni si aspetta che Bitcoin sia ostacolato dalle normative, mentre un quinto anticipa divieti diretti sulle criptovalute da parte dei governi.

Circa il 17% degli intervistati non rialzisti si aspetta che un’altra criptovaluta o una valuta digitale emessa dalla banca centrale catturerà una quota di mercato dominante e sostituirà BTC, mentre il 16% prevede che i cicli storici meteorici di Bitcoin si spegneranno nel tempo. Quasi il 10% dei partecipanti non crede che “ci sarà un caso d’uso pratico” per Bitcoin in futuro.

Il caso del toro

All’estremità rialzista dello spettro, un decimo di punta di Bitcoin varrebbe a sei cifre o più in un decennio, con la metà di loro che si aspetta prezzi superiori a $ 500.000.

Quasi il 30% degli intervistati rialzisti ritiene che l’adozione di Bitcoin sarà guidata dal calo della fiducia nelle valute legali, con il 25,8% che prevede che “una grave depressione economica” stimolerà l’adozione diffusa. Più della metà degli intervistati ritiene che “l’adozione di Bitcoin ha molto spazio per la crescita” indipendentemente dalle forze politiche esterne alla crittografia.

Chi è stato intervistato

Il sondaggio ha avuto un buon mix di investitori, con un quarto che allocava più della metà della propria ricchezza a investimenti in valuta virtuale, un quarto aveva un’esposizione crypto compresa tra il 10% e il 50%, un altro quarto aveva tra l’1% e il 10% in crypto, mentre il il resto aveva l’1% o meno della propria ricchezza attualmente in valuta virtuale.

Un recente sondaggio del gestore del fondo Grayscale Investments lo ha rilevato la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto positivo sul sentimento di Bitcoin, con il 39% degli intervistati che descrive BTC come “più attraente” in mezzo alla pandemia.

Lo scorso mese, un sondaggio su 700 persone con un patrimonio netto elevato pubblicato da deVere Group ha rilevato che il 73% dei milionari possiede già o prevede di investire in asset crittografici entro il 2023.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here