L’11 settembre, il capo del governo regionale di Seocho ha proposto una piattaforma di voto basata su blockchain per i residenti e ha elogiato il recente afflusso di sviluppi legati alle criptovalute in tutto il paese.

Secondo a UpDown Korea, Cho Eun-hee, che è il leader del governo locale di uno dei distretti più ricchi di Seoul, ritiene che sia il “momento giusto” per iniziare a utilizzare la tecnologia blockchain, “così ogni cittadino può facilmente proporre le proprie opinioni”.

Il funzionario di Seocho ha invitato il paese ad assumere un ruolo maggiore nella nostra “società moderna in rapida evoluzione” sulla scia della pandemia di coronavirus, riferendosi alle recenti innovazioni decentralizzate come alla “quarta rivoluzione industriale”.

Se la sua proposta diventasse realtà, sarebbe la prima piattaforma blockchain nel paese che consentirebbe ai cittadini di decidere sugli affari politici locali.

Anche Cho ha dichiarato che la tecnologia blockchain è la più “adatta per aggiornare la democrazia”:

“In futuro, abbiamo in programma di realizzare una democrazia diretta di cui tutti possano fidarsi introducendo attivamente la blockchain per prevenire la sicurezza e la contraffazione e, a tal fine, varie aziende come un’accademia blockchain che combina blockchain e amministrazione e smart senior business saranno implementato. “

Il funzionario governativo ritiene che gli sforzi del distretto potrebbero essere “il fondamento di un’adozione di blockchain a livello nazionale” nel paese e che una tale piattaforma potrebbe consentire ai cittadini di impegnarsi in un discorso politico sicuro.

Lo ha detto ad aprile il vice ministro della strategia e delle finanze, Koo Jun-cheol il mercato blockchain rappresenta una “opportunità d’oro” per il paese. Ha inoltre invitato le società del settore privato in tutta la Corea del Sud a sfruttare questo potenziale.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here