Per la prima volta dal 2016, la larghezza della banda di Bollinger di Bitcoin (BTC) è sceso al di sotto di 0,95. La Bollinger Band è un indicatore tecnico ampiamente utilizzato che valuta l’andamento della volatilità di un asset. Potrebbe significare che un enorme picco di volatilità è imminente.

Il prezzo del Bitcoin è stato relativamente stabile dal 2019 al 2020. BTC per lo più oscillava tra $ 6.000 e $ 12.000, a parte il mese di marzo, quando è precipitato sotto i $ 3.600.

Il grafico dei prezzi mensili di Bitcoin con Bollinger Band

Il grafico dei prezzi mensili di Bitcoin con Bollinger Band. Fonte: TradingView.com, Nunya Bizinz

Nei mesi a venire, la volatilità del Bitcoin potrebbe aumentare gradualmente se si verificasse un modello simile a quello del 2016.

Un ciclo rialzista di Bitcoin post-dimezzato sta iniziando a materializzarsi?

La banda di Bollinger utilizza la media mobile del grafico di un asset per determinare un intervallo di volatilità.

Ad esempio, quando BTC diventa più volatile, la banda di Bollinger si allarga, indicando che si sta formando una fascia di prezzo più ampia. Se BTC diventa meno volatile, la banda si restringe, suggerendo un intervallo ridotto.

Il motivo principale per cui una banda di Bollinger stretta indica un picco di volatilità è probabilmente perché significa che l’intervallo si sta restringendo.

Se Bitcoin scende o aumenta entro un intervallo ristretto, aumenta la possibilità di abbattere o aumentare l’intervallo.

Ad esempio, sarebbe difficile per BTC superare un intervallo da $ 9.000 a $ 12.000. La fascia di prezzo è ampia e ci vorrebbe una significativa domanda di acquisto o una pressione di vendita per rompere la fascia.

Al contrario, se l’intervallo è compreso tra $ 10.000 e $ 11.000, la probabilità che l’intervallo si interrompa o aumenti aumenta.

Secondo il trader di Bitcoin Nunya Bizniz, la Bollinger Band per il grafico mensile di Bitcoin non è mai stata così stretta.

Il grafico mensile copre fino al 2013, quando non esisteva un mercato di scambio adeguato. Quindi, copre essenzialmente la maggior parte dei cicli di prezzo storici di BTC.

La larghezza della banda di Bollinger sta raggiungendo un’area senza precedenti che BTC non ha mai visto prima. Considerando la tendenza, Bizniz ha suggerito che la volatilità potrebbe essere in arrivo.

Gli investitori si aspettano anche un aumento della volatilità

Il bitcoin è rimasto stabile per un periodo prolungato all’interno di un intervallo ristretto tra $ 10.500 e $ 11.000. Pertanto, gli investitori stanno iniziando ad aspettarsi che emerga un importante movimento di prezzo di BTC.

La storica volatilità a 30 giorni di Bitcoin

La storica volatilità a 30 giorni di Bitcoin. Fonte: Raoul Pal

Raoul Pal, CEO di Global Macro Investor e Real Vision Group, ritiene che presto arriverà una “grande mossa”. Lui spiegato:

“La volatilità storica di Bitcoin a 30 giorni è diminuita rapidamente ed è negli anni ’20. In passato ha raggiunto il 20% vol 7 volte. 6 volte i prezzi sono aumentati immediatamente e il volume ha raggiunto l’80% in pochi mesi. 1 volta (novembre 2018) i prezzi sono diminuiti drasticamente. In ogni caso, presto arriverà una grande mossa. “





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here