Un ex ingegnere Microsoft è stato condannato a nove anni per aver rubato più di 10 milioni di dollari in valore digitale dal suo passato datore di lavoro sotto forma di “valore memorizzato in valuta” (CSV), compresi i buoni regalo.

Volodymyr Kvashuk, un cittadino ucraino di 26 anni residente a Washington, ha utilizzato i conti e le identità dei suoi colleghi per rubare e poi vendere il CSV, facendo sembrare che i suoi colleghi fossero responsabili della frode. Kvashuk ha anche utilizzato un Bitcoin (BTC) mescolando il servizio per offuscare ulteriormente la traccia cartacea e presentare dichiarazioni fiscali fraudolente

Brian Moran dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti disse:

“Rubare al tuo datore di lavoro è già abbastanza grave, ma rubare e far sembrare che i tuoi colleghi siano da incolpare amplia il danno oltre i dollari e i centesimi.”

Kvushuk è stato accusato di 18 crimini federali di cui sei capi di imputazione riciclaggio di denaro e due capi di imputazione di false dichiarazioni dei redditi. L’ucraino ha utilizzato i fondi rubati per acquistare una casa fronte lago da 1,6 milioni di dollari e un veicolo Tesla da 160.000 dollari.

Secondo l’agente speciale dell’Internal Revenue Service Ryan Korner, la condanna è “il primo caso Bitcoin della nazione che ha una componente fiscale”.

“In poche parole, la condanna di oggi dimostra che non puoi rubare denaro tramite Internet e pensare che Bitcoin nasconderà i tuoi comportamenti criminali.”

Kvashuk ha lavorato per Microsoft da agosto 2016 fino a quando è stato licenziato a giugno 2018.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here