Per tutto il 2020 sono state lanciate una manciata di nuove stablecoin e molti analisti hanno suggerito che la crescita delle stablecoin sia la spina dorsale del settore delle criptovalute e parzialmente responsabile dell’attuale rally di Bitcoin.

Per molti trader, le stablecoin forniscono un luogo sicuro in cui ripararsi durante i periodi di volatilità in Bitcoin e altcoin, ma ci sono altri modi per interagire con questi asset fiat.

Il protocollo Terra mira a creare una stablecoin algoritmica programmabile disponibile su ogni blockchain. Simile al suo più noto concorrente, Maker (MKR), Terra Protocol ha un cripto-asset stabilizzante nativo chiamato LUNA.

Il progetto è stato creato da una partnership di 15 grandi società di e-commerce con sede in Asia che serve più di 30 milioni di utenti. Il suo ecosistema si concentra sulla creazione di pagamenti programmabili efficienti, scalabili e competitivi.

In vista dell’ICO di marzo 2019, la società ha raccolto 32 milioni di dollari in un round di finanziamento iniziale che includeva Hashed, Polychain Capital, Huobi e XRP Arrington Capital.

L’elemento chiave di Terra è l’app per i pagamenti Chai, che ora ha oltre un milione di download sullo store Android. Gli utenti possono accumulare punti che possono essere riscattati per premi commercianti con i partner di Chai.

Questi partner includono TMon, Qoo10, Yanolja, Megabox e Musinsa, che offrono vantaggi in cambio di promozioni di marketing alla base di membri di Chai.

L’azienda offre anche una carta di debito chiamata Chai Card, lanciata a giugno 2019. Il 9 dicembre, Chai ha ricevuto un investimento di serie B da 60 milioni di dollari da SoftBank e Hanwha Investment & Securities.