Daniel Springer, amministratore delegato della società di tecnologia di firma elettronica DocuSign, afferma che è improbabile che l’azienda incorpori la tecnologia blockchain aggiuntiva in qualsiasi momento poiché l’infrastruttura attuale è molto più economica.

In un rapporto Quartz pubblicato ieri, Springer ha affermato che l’integrazione 2018 di DocuSign con sede a San Francisco della blockchain di Ethereum ha comportato l’uso di contratti intelligenti con il servizio di firma elettronica e gestione delle transazioni dell’azienda.

Secondo il CEO, questo sistema ha portato ad accordi che costano circa $ 1 ciascuno, rispetto ai normali $ 0,07 per contratto secondo le misure di crittografia standard di DocuSign. In altre parole, l’utilizzo della blockchain ha comportato un costo 13 volte superiore. Springer ha detto:

“Spendere $ 1 solo per lo spazio di archiviazione è un po ‘folle.”

Tom Casey, vicepresidente senior per l’ingegneria di DocuSign, ha affermato che la maggior parte dei costi riguarda la manutenzione, la gestione e infrastruttura blockchain operativa, piuttosto che fornire i servizi di firma elettronica dell’azienda. Secondo Casey, non c’è stata un’adozione abbastanza diffusa per aiutare a ridurre le spese associate alla blockchain.

Tuttavia, entrambi i dirigenti hanno dichiarato di vedere la tecnologia come un possibile futuro con DocuSign. Springer ha definito la blockchain “intrigante” in una conferenza a settembre, ma ha aggiunto di ritenere che la tecnologia “non abbia le dimensioni per fornire un’economia interessante” al momento. Casey ha detto che avrebbe “tenuto d’occhio” i casi d’uso della blockchain per la protezione dell’identità.

Oltre alla partnership con Ethereum, DocuSign lavorato con Visa nel 2015 per sviluppare un file concetto di prova del lavoro per contratti intelligenti che utilizzano la tecnologia blockchain. Il sito web dell’azienda stati DocuSign è membro di Enterprise Ethereum Alliance e Accord Project, che facilita l’adozione di contratti legali intelligenti.

Le azioni della società sono aumentate di oltre il 209% nel 2020, a partire da $ 75,90 a gennaio e sono state valutate a $ 234,82 per azione al momento della pubblicazione.