Sulla scia dell’improvvisa partenza di Chef Nomi, il fondatore originale di SushiSwap, il CEO di FTX Exchange Sam Bankman-Fried è stato lasciato a sistemare il pasticcio.

Cointelegraph ha intervistato Bankman-Fried sulle sue avventure legate al sushi e sulla sua visione per il futuro del progetto.

Bankman-Fried è diventato il titolare delle chiavi di SushiSwap il 6 settembre, poco più di una settimana dopo il lancio del progetto. Lo chef Nomi che ha consegnato queste chiavi è stato improvviso per lui come lo è stato per tutti noi, ha detto:

“Stavo dormendo su una poltrona sacco e ho sentito un grido da qualcuno [saying] che Nomi ha twittato che mi avrebbe consegnato le chiavi del tesoro, il che è stato piuttosto sorprendente. La risposta di base è che è sorta dal nulla. “

Lo chef Nomi non ha spiegato il motivo, ma Bankman-Fried ha ipotizzato che fosse dovuto alla sua posizione di membro rispettato della comunità e CEO di un’azienda con il proprio team di sviluppo. Inoltre, è uno stakeholder di SUSHI:

“Ho coltivato un po ‘, e penso che sia collegato al motivo per cui sono stato così associato ad esso.”

Ha affermato di non conoscere l’identità dello chef Nomi e ha avuto contatti con loro solo su Twitter DM. Attraverso questi contatti, si formò un’opinione sullo sviluppatore anonimo:

“La mia sensazione è che a loro interessasse SushiSwap e volessero fare bene e stessero lavorando duramente per questo. Probabilmente [they] sono diventati un po ‘avidi e probabilmente sono entrati un po’ sopra la testa. […] E hanno preso una decisione sbagliata. Questa è la mia lettura, piuttosto che essere una rapina pianificata a lungo o qualcosa del genere. “

Parlando in termini di futuro del progetto, Bankman-Fried ritiene che la maggior parte della liquidità rimarrà probabilmente su SushiSwap durante la migrazione, anche se “non è garantito e dovremo vedere cosa succede dopo la migrazione”, ha aggiunto. .

Il progetto ha inoltre completato il processo di selezione dei nuovi firmatari multisig che avrebbero detenuto le chiavi della tesoreria e dei contratti. Bankman-Fried è stato votato, ma ha detto che assumerà un ruolo meno attivo al termine della transizione iniziale:

“Potrei condividere pensieri e suggerimenti su di esso, ma non lo gestirò, dipende dai titolari di SUSHI. In definitiva, non dipende da me a lungo termine cosa succede. “



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here