Il canadese studio legale che rappresenta i creditori della criptovaluta defunta scambio QuadrigaCX ha assunto la società di consulenza Kroll per portare avanti la sua indagine su 190 milioni di dollari persi in risorse degli utenti all’inizio del 2019.

Come riportato, la controversia ha travolto QuadrigaCX in seguito alla morte del suo fondatore, Gerald Cotten, nel dicembre 2018, che presumibilmente era stata l’unica persona con accesso alle partecipazioni del portafoglio freddo dell’exchange.

In un avviso ai creditori dell’8 settembre, Miller Thomson ha detto che Kroll lavorerà in collaborazione con il suo partner strategico, Coinfirm, che è specializzato in blockchain forensics e antiriciclaggio (AML) conformità.

Coinfirm è lo sviluppatore di un motore di analisi blockchain progettato per il tracciamento delle risorse crittografiche, le indagini sulle frodi, l’analisi dei dati e il recupero delle risorse.

Secondo l’aggiornamento di Miller Thomson, Kroll e Confirm avranno il compito di analizzare un sottoinsieme di dati sulle transazioni. Citando la natura delicata di queste transazioni e il coinvolgimento continuo delle forze dell’ordine, l’avviso afferma che ulteriori dettagli sull’impegno di Kroll non verranno elaborati pubblicamente.

Le commissioni di Kroll sono state limitate a $ 50.000 e la società ha un’indennità contrattuale fino a $ 150.000. Il suo impegno è stato deciso congiuntamente da Miller Thomson, gli ispettori di QuadrigaCX massa fallimentare e un nominato Comitato ufficiale degli utenti interessati.

L’aggiornamento di Miller Thomson rivela anche che ha inoltrato informazioni sul file controverso processore di pagamenti con sede a Panama Crypto Capital, che ha fornito servizi a QuadrigaCX prima del crollo della borsa, al monitor di Quadriga Ernst & Young.

“Al momento non ci sono prove sufficienti per stabilire che Crypto Capital doveva fondi a Quadriga a partire dalla data del fallimento”, afferma Miller Thomson. Tuttavia, se dovessero emergere nuove informazioni in merito, Ernst & Young “valuterà le possibilità di recupero disponibili per la tenuta Quadriga”.

Infine, l’avviso suggerisce che è probabile che il risarcimento dei creditori rimanga un processo di lunga durata. “L’impatto più rilevante sulla velocità di distribuzione sarà il CRA [Canada Revenue Agency]’S verifica delle passività fiscali di Quadriga“, Afferma Miller Thomson.

Secondo quanto riferito, il CRA ha rifiutato di confermare una tempistica per il completamento dell’audit, date le interruzioni causate dalla pandemia di coronavirus.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here