Revolut, un’importante applicazione di trading europea compatibile con le criptovalute, si sta espandendo in un altro importante mercato.

L’azienda con sede a Londra ha lanciato la sua app di digital banking in Giappone, come annunciato da Revolut l’8 settembre twittare.

Secondo a rapporto di The Nikkei, il Giappone è il primo mercato non anglofono per Revolut. Con sede a Londra, l’azienda secondo quanto riferito ha 13 milioni di utenti in tutto il mondo, che operano nei paesi europei, negli Stati Uniti, in Australia e Singapore.

Come riportato, il lancio iniziale di Revolut in Giappone sarà limitato a “trasferimenti internazionali” e “gestione di denaro in 23 valute”. Secondo quanto riferito, gli utenti registrati riceveranno anche una carta di debito Visa con marchio Revolut.

Cointelegraph ha contattato Revolut per scoprire se i suoi servizi di crittografia fanno parte del lancio iniziale in Giappone ma non hanno ricevuto una risposta immediata.

L’ingresso di Revolut in Giappone arriva poco dopo l’azienda è stato riferito di triplicare le sue perdite nel 2019 nonostante un aumento significativo di nuovi clienti. Il fondatore e CEO di Revolut Nik Storonsky secondo quanto riferito quell’aggressiva espansione globale è stata la ragione principale dietro le massicce perdite della società lo scorso anno. Nell’ottobre 2019, Revolut ha delineato i suoi ambiziosi piani per espandersi in 24 nuovi mercati come Australia, Brasile, Canada, Giappone, Nuova Zelanda, Russia, Stati Uniti e Singapore.

Il Giappone è apparentemente uno dei mercati più attraenti per le società legate alle criptovalute poiché Revolut entra nel paese insieme a un’altra importante società di crittografia. Kraken, uno dei più grandi scambi di criptovaluta al mondo, ufficialmente annunciato l’8 settembre che lo scambio tornerà in Giappone dopo cessando i suoi servizi làe nell’aprile 2018.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here