Wing, un protocollo di prestito basato sulla blockchain di Ontology, ha attualmente $ 180 milioni in asset crittografici puntati sulla sua piattaforma – non una quantità esigua, anche da Ethereum (ETH) standard.

Eric Pinos, responsabile dell’ecosistema di Ontology per le Americhe e consulente di Wing, ha dichiarato a Cointelegraph che crede che due caratteristiche rendano unico questo progetto DeFi: l’interoperabilità cross-chain con Ethereum e il fatto che il prestito sia basato sul credito, consentendo ai prestiti di essere sotto -collateralizzato. Il sistema OScore analizza il comportamento sulla catena di ogni utente per generare un punteggio di credito. Questo determina quindi l’ammontare della garanzia che l’utente deve registrare per un dato prestito:

“Quindi, invece di essere tutto sovra-garantito in questo momento, devi versare $ 10.000 se vuoi prendere in prestito $ 8.000 con prestiti sottocollateralizzati, puoi mostrare un punteggio di credito che è costruito sulla tua cronologia delle transazioni on-chain e sulla tua cronologia delle interazioni DeFi. “

Pinos ha affermato che questa funzione non è ancora disponibile, anche se ha notato che sarà integrata nel prossimo pool.

A differenza della vecchia storia creditizia off-chain in cui l’agenzia di rating ha in genere accesso alla maggior parte se non a tutte le informazioni rilevanti, la controparte on-chain non lo fa, poiché l’utente può scegliere quali indirizzi o account inviare e omettere. Pinos ha affermato che proveranno a mitigare queste sfide combinando dati on-chain e off-chain, come i profili dei social media.

Pinos spera che le caratteristiche uniche di Wing attireranno più utenti e risorse. Ha detto che stanno battendo alla grande sull’interoperabilità cross-chain DeFi, mentre l’alto costo delle transazioni su Ethereum può aiutare ulteriormente la loro causa.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here