Quasi un quarto di Ethereum (ETH) l’offerta circolante si tiene sugli scambi di criptovaluta, secondo la piattaforma di analisi ViewBase.

Il sito web mostra che 26.768.260 ETH sono in borsa, pari al 23,6% con un valore di $ 10,3 miliardi. Quasi 26 milioni di questi token sono detenuti da 10 scambi centralizzati, con Coinbase da solo seduto su 8,521,807 ETH – 7,5% dell’offerta.

Ether è miglia avanti rispetto a Bitcoin (BTC) in termini di percentuale di token detenuti negli scambi. Bitcoin ha l’8,1% della sua offerta circolante detenuta in borsa.

All’inizio di questo mese, lo statistico di criptovaluta Willy Woo lo ha detto crede che quando il numero di monete detenute negli scambi diminuisce, “È un segno che nuovi acquirenti stanno arrivando per raccogliere le monete dai mercati e trasferirle in celle frigorifere”. In quanto tale, la quota relativamente bassa di BTC detenuta negli scambi è “macro rialzista” secondo Woo.

Secondo l’aggregatore di dati crittografici Glassnode, il numero di Bitcoin detenuti negli scambi si è ridotto in modo significativo per quasi tutto l’anno, passando dal massimo storico di 2,97 milioni di BTC a febbraio a meno di 2,6 milioni di ieri.

Anche Glassnode Spettacoli segnali rialzisti per Bitcoin con il numero giornaliero di nuovi indirizzi per Bitcoin circa 480.000, sei volte quello di Ether, che ha meno di 80.000 nuovi indirizzi creati ogni giorno.

Vale anche la pena notare che la media mobile a sette giorni del volume del flusso netto di scambio sia per Bitcoin che per Ether è stata negativa dall’inizio di agosto. Il volume del flusso netto è il numero di monete inviate agli scambi meno l’importo rimosso. Ciò suggerisce che mentre Ether ha un’alta percentuale di monete detenute negli scambi rispetto ad altre monete, il sentimento generale si sta muovendo verso una tendenza rialzista negli ultimi mesi.

Glassnode non riflette la stessa percentuale di monete detenute negli scambi di ViewBase. Secondo Glassnode, ci sono meno di 16,6 milioni di ETH (14,7%) e quasi 2,6 milioni di BTC (14%) sugli scambi.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here