Indice S&P 500, negoziati di stimolo del Congresso, presidente Donald Trump – Punti di discussione:

  • I mercati azionari si sono mossi al rialzo durante la sessione di negoziazione asiatica poiché lo stimolo fiscale spera di rafforzare il sentimento del mercato.
  • I negoziati di stimolo del Congresso potrebbero continuare a dettare le prospettive a breve termine per gli indici azionari di riferimento statunitensi.
  • S&P 500 futures su indici a rischio di ulteriori perdite poiché il prezzo fatica a violare la resistenza chiave.

Riepilogo Asia-Pacifico

I mercati azionari sono aumentati durante gli scambi Asia-Pacifico sulla scia del congedo del presidente Donald Trump dal Walter Reed Army Medical Center e rinnovate speranze di stimoli fiscali.

Giappone Nikkei 225 l’indice è salito dello 0,48% mentre il benchmark australiano ASX 200 l’indice è leggermente salito nonostante la decisione della Reserve Bank of Australia di mantenerlo le leve di politica monetaria stabili.

Il sensibile al rischio Dollaro australiano è salito temporaneamente al di sopra del livello di 0,72 immediatamente dopo l’annuncio, ma ha terminato la sessione di quasi lo 0,2% in meno.

Il paradiso associato Dollaro Americano e Yen Giapponese tenute salde contro le loro principali controparti e oro scivolò più in basso.

Guardando al futuro, i discorsi del presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde e del presidente della Federal Reserve Jerome Powell sono i titoli dei giornali economici insieme al rilascio della bilancia commerciale canadese per agosto.

Calendario economico DailyFX

Attesa di stimolo fiscale che limita il rialzo dell’S & P 500

Come accennato in precedenti rapporti, I recenti commenti di Nancy Pelosi suggerire che un pacchetto di stimolo fiscale tanto necessario potrebbe ancora essere consegnato prima delle elezioni presidenziali statunitensi di novembre potrebbe sostenere i mercati azionari statunitensi, poiché il presidente della Camera e il segretario al tesoro Steven Mnuchin continuano a impegnarsi in colloqui di soccorso in caso di pandemia.

In effetti, Pelosi sembra credere che sia il presidente Donald Trump recente diagnosi di coronavirus potrebbe “cambiare la dinamica” dei negoziati mentre i repubblicani “vedono la realtà di ciò che abbiamo detto fin dall’inizio”.

Tuttavia, con i democratici che spingono per un pacchetto da $ 2,2 trilioni e Mnuchin che propone un accordo più scarno da $ 1,6 trilioni, sembra relativamente improbabile che i politici statunitensi siano in grado di ratificare un accordo prima del giorno delle elezioni.

Libri paga non agricoli statunitensi (ottobre 2019 – Presente)

Prospettive dell'indice S & P 500 dettate dai negoziati di stimolo del Congresso

Tuttavia, con il rapporto sui salari non agricoli di settembre che ha drasticamente sottovalutato le aspettative e il presidente della Federal Reserve Bank di Chicago Charles Evans ha sottolineato che “il sostegno alla politica fiscale è importante se vogliamo evitare tagli all’occupazione diffusi oltre a quanto già visto”, è probabile che la necessità di stimoli fiscali si intensifichi nel breve termine.

A tal fine, le prospettive per l’indice di riferimento statunitense S&P 500 potrebbero continuare a essere dettate dai negoziati di stimolo del Congresso, con l’assenza di ulteriori aiuti fiscali nelle prossime settimane che potrebbe alimentare una recrudescenza dell’avversione al rischio e con conseguente marcato sconto del rischio- beni sensibili.

Previsione azioni

Previsione azioni

Consigliato da Daniel Moss

Ottieni la tua previsione gratuita sulle azioni

Grafico giornaliero dei future sull’indice S&P 500 (e-Mini) – Tori che ostacolano gli alti di febbraio

Prospettive dell'indice S & P 500 dettate dai negoziati di stimolo del Congresso

Grafico giornaliero dei futures sull’indice S&P 500 (e-Mini) creato utilizzando TradingView

Da un punto di vista tecnico, l’indice di riferimento statunitense S&P 500 potrebbe prepararsi a risalire verso il massimo record fissato il 2 settembre (3587), dopo che il prezzo ha tagliato la resistenza alla media mobile a 50 giorni (3363,24) e ha rotto al massimo di un rialzista Cuneo cadente modello di continuazione.

Tuttavia, il volume al di sotto della media e il notevole appiattimento dell’RSI appena prima del territorio rialzista sopra i 60, suggerisce che il percorso di minor resistenza potrebbe essere inferiore.

Pertanto, potrebbe esserci un’inversione al ribasso se la resistenza chiave al massimo di febbraio (3306) rimane intatta, con una chiusura giornaliera al di sotto del 38,2% Fibonacci (3306) potenzialmente innescando una correzione più marcata e mettendo a fuoco il supporto confluente a 100-DMA e il massimo di giugno (3231,25).

Al contrario, una chiusura giornaliera al di sopra del livello psicologicamente imponente di 3400 potrebbe segnalare la ripresa del trend rialzista primario e facilitare una salita per ritestare il massimo di settembre (3587).

Grafico a 4 ore dei future sull’indice S&P 500 (e-Mini) – La divergenza dell’RSI suggerisce un pullback

Prospettive dell'indice S & P 500 dettate dai negoziati di stimolo del Congresso

Grafico a 4 ore dei futures sull’indice S&P 500 (e-Mini) creato utilizzando TradingView

Lo zoom in un grafico a 4 ore suggerisce che un pullback a breve termine potrebbe essere in vista, poiché il prezzo fatica a superare il massimo di febbraio (3397,50) e l’RSI non riesce a seguire l’indice S&P 500 ai massimi più alti.

Detto questo, con il monitoraggio dei prezzi al di sopra del che definisce il sentiment 200-MA (3385,46) e gli indicatori RSI e MACD tracciano entrambi in territorio rialzista, una spinta verso l’alto è difficilmente fuori discussione.

Tuttavia, se gli acquirenti falliscono nei loro tentativi di violare il livello 3400, una spinta al rialzo che si estende dal minimo del 24 settembre (3198) sembra probabile nel breve termine, con una rottura al di sotto del 21-DMA (3361,14) che potenzialmente si accende un calo al supporto al 38,2% di Fibonacci (3306).

D’altra parte, una rottura e una chiusura al di sopra del massimo del 9 settembre (3424) convaliderebbe probabilmente il potenziale rialzista e potrebbe vedere l’indice di riferimento statunitense risalire verso il massimo record fissato a settembre (3587).



dei clienti lo sono netto lungo.



dei clienti lo sono corto netto.

Cambiare in

Longs

Pantaloncini

CIAO

Quotidiano 2% 8% 6%
settimanalmente -4% 15% 8%

– Scritto da Daniel Moss, analista per DailyFX

Seguimi su Twitter @DanielGMoss





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here