Punti di discussione chiave:

  • Le azioni globali spingono al rialzo su Moderna lunedì
  • Continua la rotazione verso azioni cicliche e ipervendute
  • L’Italia offre un grande potenziale di crescita ma i casi di coronavirus continuano a crescere

In un “dèjun vu“Di la scorsa settimana, stamattina saliamo con un mercato azionario che soffre di una leggera sbornia dopo che due dei tre principali indici statunitensi hanno raggiunto il massimo storico ieri sera. Sebbene non necessariamente necessario, data la direzione in cui si stava dirigendo il mercato, un altro giro di notizie positive sui vaccini è stato il catalizzatore dei guadagni di ieri, nonostante la reazione del mercato fosse leggermente attenuata rispetto a sette giorni prima.

Moderna lunedì, come viene chiamato, mancava del fattore sorpresa che aveva Pfizer Monday, e in un mondo veramente capitalista, le ricompense vengono date a coloro che realizzano l’innovazione, con ricompense residue per coloro che vengono dopo. Scendendo più a fondo, possiamo vedere un aumento dell’interesse per i titoli economici e altamente indebitati, che è l’opposto della tendenza osservata nella maggior parte del 2020, suggerendo che c’è una rotazione del capitale dalla crescita alle azioni value. Fino ad ora, la maggior parte dell’anno è consistita nella ricerca di un rendimento sicuro, privilegiando quei titoli con forti rapporti finanziari e dati di vendita, lasciando i titoli settoriali e ciclici altamente sottovalutati, cioè se ci atteniamo a un tema lungimirante.

I PIÙ GRANDI VINCITORI DI NOTIZIE SUI VACCINI SONO IL COLPO PIÙ DURO DELLA PANDEMIA

Creato in TradingView

Ciò consente ad alcuni degli indici europei più colpiti di raggiungere le loro controparti statunitensi, in particolare quelli che hanno subito il colpo più duro dall’epidemia di coronavirus, che includono azioni spagnole, francesi e italiane. Il FTSE Il MIB ha già fatto molto per recuperare il ritardo nelle ultime due settimane, riuscendo persino a colmare il divario del coronavirus, un grosso problema dato il suo precedente tentativo fallito a luglio.

FTSE MIB Grafico giornaliero (07 marzo 201917 novembre 2020)

Previsioni FTSE MIB: ulteriore potenziale di crescita per titoli sottovalutati

Ma alato dall’IBEX 35, il FTSE MIB è in ritardo rispetto ad altri indici europei nel tentativo di recuperare le perdite registrate da marzo, se confrontiamo i livelli di Fibonacci, CAC 40 sta tentando di spingere oltre il ritracciamento del 76,4%, mentre il DAX 30 ha tentato di spingere verso la linea del 100% negli ultimi tre mesi. Simile al FTSE 100, il FTSE MIB sta assicurando solo ora il livello di ritracciamento del 61,8%, suggerendo che esiste un maggiore potenziale di rialzo se ci si concentra esclusivamente sul sentimento di rischio dato le notizie positive sui vaccini.

Se assistiamo a una rotazione persistente verso azioni a valore ciclico, ci sono alcuni livelli tecnici a cui prestare attenzione. Il segno psicologico di 22000 è un buon punto di partenza se siamo alla ricerca di aree di maggiore pressione di vendita, dato che battute d’arresto e correzioni sono inevitabili quando si consolida una tendenza a lungo termine. Più avanti, l’area 22350 potrebbe offrire una maggiore resistenza, dato che è stata l’area che ha fermato un tentativo di recupero delle immediate conseguenze dell’epidemia iniziale di coronavirus, e anche un livello significativo a metà 2019.

Aumentare la fiducia nel trading

Aumentare la fiducia nel trading

Consigliato da Daniela Sabin Hathorn

Aumentare la fiducia nel trading

Da una prospettiva macro più ampia, tre fattori esterni si sono ora allineati per offrire quella che potrebbe essere la prossima corsa al rialzo. Da un lato abbiamo l’esito delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, seguito da una possibile soluzione alla pandemia di coronavirus e, infine, dai maggiori colloqui su un possibile accordo sulla Brexit a venire. Tutto ciò sembra chiarire l’incertezza nel mercato, che è stato il fattore principale che ha frenato ulteriori guadagni nelle azioni, portando alla possibilità di rialzi di mercato sostenuti.

Ma non dimentichiamo che la minaccia di una continua diffusione del coronavirus è ancora molto reale dato che, anche nel migliore dei casi, è improbabile che un’introduzione significativa del vaccino avvenga prima della metà del 2021, il che significa che le economie sono ancora preparate per uno degli inverni più duri. E l’Italia è di nuovo uno dei primi paesi europei che soffrono della seconda ondata di pandemia, con oltre 40.000 casi giornalieri e ospedali sull’orlo della saturazione, con medici locali che chiedono un blocco nazionale per evitare un collasso del sistema sanitario.

EVOLUZIONE DELLA PANDEMIA IN ITALIA

Previsioni FTSE MIB: ulteriore potenziale di crescita per titoli sottovalutati

Le migliori lezioni di trading

Le migliori lezioni di trading

Consigliato da Daniela Sabin Hathorn

Le migliori lezioni di trading

— Scritto da Daniela Sabin Hathorn, Mercato Analista

Segui Daniela su Twitter @HathornSabin





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here