Il prezzo di Bitcoin (BTC) ha raggiunto $ 19.000 il 24 novembre per la prima volta dallo storico rally di dicembre 2017. Tre ragioni chiave sono alla base del forte slancio della criptovaluta dominante.

I principali fattori che sostengono il rally in corso di BTC sono l’accumulo di balene, la diminuzione dell’offerta di scambio e le tendenze esplosive dei volumi.

Grafico settimanale BTC / USD (Bitstamp). Fonte: Tradingview

Le balene stanno ancora accumulando Bitcoin

Per tutto novembre, Cointelegraph segnalato che gli ammassi di balene si stavano formando costantemente mentre il prezzo di Bitcoin aumentava.

Questi cluster emergono quando le balene Bitcoin acquistano BTC a un certo prezzo e non le spostano. Gli analisti hanno interpretato questo come un segnale che le balene si stanno accumulando e che non hanno intenzione di vendere a breve termine.

La differenza tra il rally di Bitcoin in corso e i cicli dei prezzi precedenti è che il recente trend rialzista si è dimostrato più sostenibile. In effetti, ogni ammasso di balene mostra che ogni importante livello di supporto BTC recuperato è stato accompagnato da un accumulo di balene.

Bitcoin non spesi in ogni ammasso di balene. Fonte: Whalemap

Il 18 novembre, quando Bitcoin è sceso fino a $ 17.200, gli analisti di Whalemap hanno affermato che il nuovo supporto per balene si trova a $ 16.411. Essi disse:

“Le bolle indicano i prezzi a cui le balene hanno acquistato BTC che attualmente detengono. Le bolle visualizzano anche i livelli di supporto. L’ultima volta siamo passati da $ 15.762 e abbiamo avuto un aumento del prezzo del 15%. La nuova bolla a $ 16.411 reggerà anche questa volta? “

Da allora, Bitcoin ha visto molti altri cali inferiori a $ 18.000 ma da allora ha recuperato oltre $ 18.800, sostenendo il suo forte slancio.

Inoltre, i dati di Santiment, una piattaforma di analisi del mercato on-chain, mostrano una tendenza simile. I ricercatori di Santiment hanno scoperto che il numero di balene BTC è aumentato significativamente negli ultimi mesi. Essi spiegato:

“La quantità di balene #Bitcoin con almeno 10.000 monete (attualmente $ 185 milioni o più) è aumentata a 114 negli ultimi due giorni mentre i prezzi sono saliti sopra i $ 18k. Inoltre, la quantità di titolari con almeno 1.000 $ BTC ($ 18,5 milioni) ha raggiunto un ATH di 2.449! “

L’offerta di Bitcoin si sta esaurendo

Una tendenza costante durante tutto il ciclo rialzista del 2020 è stata il continuo calo delle riserve di scambio di Bitcoin.

Gli investitori e le balene depositano BTC nelle borse quando vogliono vendere BTC. Pertanto, il recente calo delle riserve valutarie significa che ci sono meno venditori sul mercato.

Un trader pseudonimo noto come “Generale bizantino” ha affermato che ogni volta che gli scambi spot espandono le loro riserve di BTC, vengono accumulate. Lui disse:

“Ogni volta che gli scambi spot si aggiungono alle loro riserve di $ BTC, si esauriscono quasi immediatamente. Non lo capisci? Non c’è letteralmente abbastanza offerta. “

Il volume sta aumentando

Il volume degli scambi sia istituzionali che spot è aumentato rapidamente da settembre. L’open interest su futures e opzioni Bitcoin al CME ha superato $ 1 miliardo a novembre e la coppia BTC / USDT di Binance ha consegnato costantemente oltre $ 1,5 miliardi di volume giornaliero.

Vari dati mostrano anche che il mercato spot ha guidato il rally, non i mercati dei derivati ​​o dei futures. Questa tendenza rende il rally più stabile e riduce il rischio di correzioni massicce.

Quando il mercato dei futures rappresenta la maggior parte del volume durante un trend rialzista di Bitcoin, c’è un grande rischio di liquidazioni a cascata. Questa volta, il mercato spot ha guidato il rally, rendendolo così più sostenibile.