Le sovvenzioni non coinvolgono sempre i membri della community & mdash; e in alcuni casi il processo può essere piuttosto opaco.

In un articolo di qualche mese fa, Lane Rettig ha dichiarato: “Devo ancora vedere un programma di sovvenzioni ben gestito nello spazio blockchain.”

Considerato l’ampio utilizzo delle sovvenzioni nel settore, questo è un atto d’accusa piuttosto schiacciante. Rettig ha sostenuto che questi schemi tendono ad essere incredibilmente centralizzati. Non solo un’organizzazione finisce per stabilire l’agenda per lo sviluppo, ma in molti casi i fondatori finiscono per dare grandi sovvenzioni a persone che già conoscono. Ha indicato la Fondazione Ethereum come esempio, osservando: “Alcune delle più grandi sovvenzioni sono state assegnate a progetti guidati da individui che sono amici intimi di Vitalik Buterin.”

Le sovvenzioni lottano per fornire & ldquo; innovazione senza autorizzazione & rdquo; Rettig ha detto, che ha descritto come “il superpotere della blockchain”. Questo è ciò che consente a un adolescente di iniziare a estrarre criptovalute dal proprio laptop a casa, senza bisogno di una carta di credito o di passare attraverso i controlli Know Your Customer.

In definitiva, il rischio principale associato alle sovvenzioni è che possono essere scoraggianti per le persone che hanno idee brillanti ma sono scoraggiate dalla compilazione di un modulo di domanda. Concetti all’avanguardia possono finire per essere esclusi e ignorati perché non rientrano nei rigidi parametri di un programma di sovvenzioni. Accuse di nepotismo e ingiustizia possono iniziare a turbinare & mdash; e peggio ancora, i membri della comunità potrebbero ritenere di non avere voce in capitolo nella direzione futura dell’ecosistema.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here