Il 20 ottobre 2020, la quantità di Bitcoin (BTC) detenute nelle principali borse sono scese sotto i 2,5 milioni di BTC per la prima volta in due anni.

Fonte: Glassnode.

Il co-fondatore di Nexo Antoni Trenchev ha affermato a Cointelegraph che questa tendenza è guidata dal mondo che finalmente si rende conto che solo Bitcoin offre una sana politica monetaria:

“[People are] stanno lentamente realizzando ciò che alcuni di noi sanno da tempo: BTC è l’unica sana politica monetaria in questo momento e non puoi permetterti di allontanarti dall’asset con le migliori prestazioni del decennio “.

Ha anche osservato che la comunità sta ricorrendo maggiormente a soluzioni di auto-custodia, comprese piattaforme come Nexo, dove possono “prendere in prestito in modo efficiente dal punto di vista fiscale contro i loro beni piuttosto che venderli”. Cointelegraph ha osservato ieri che l’offerta di Bitcoin è attualmente più che mai diffusa.

Alex Mashinsky, co-fondatore della piattaforma di prestito crittografico Celsius, ha dichiarato a Cointelegraph che l’esodo probabilmente continuerà a meno che gli scambi non inizino a offrire condizioni migliori ai loro clienti:

“Finché gli exchange si rifiutano di dare di più ai loro clienti, li lasceranno e verranno a Celsius. Abbiamo appena superato $ 2,7 miliardi di depositi dal lancio due anni fa. Non cresceremo così velocemente se non avessimo fatto di più per i nostri clienti degli scambi. “

Fonte: Glassnode.

Dal grafico sopra, possiamo vedere che questa oscillazione non ha influenzato tutti gli scambi allo stesso modo. Mentre i saldi su BitMEX e Bitfinex sono stati decimati, diminuendo di oltre la metà, Binance ha continuato ad accumulare fondi aggiuntivi. Anche le casse di Coinbase sono rimaste sostanzialmente invariate.

Fonte: Dati sulle risorse digitali.

Il crescita della DeFi potrebbe aver contribuito a questa tendenza. La quantità di Bitcoin bloccata su Ethereum tramite wBTC e renBTC supera attualmente i 130.000. Solo pochi mesi fa, questi numeri erano trascurabili. Un altro probabile colpevole è l’adozione istituzionale. A parte il crescita continua del Bitcoin Trust Fund di Grayscale, società quotate in borsa come MicroStrategy e Square ha iniziato ad aggiungere risorse crittografiche ai propri tesori.

I maggiori perdenti: gli scambi che hanno guidato la tendenza. Fonte: Cointelegraph, Glassnode.

Sembra che ci sia una tendenza generale verso gli utenti che ritirano Bitcoin dagli scambi di custodia, o forse un file pochi grandi scambi stanno semplicemente perdendo la fiducia dei loro clienti. Quest’ultima potrebbe essere una conclusione ragionevole, poiché solo tre piattaforme (BitMEX, Huobi e Bitfinex) sono state responsabili della maggior parte del trend: i loro saldi sono diminuiti di 390.000 BTC, rendendoli responsabili di quasi l’80% del calo totale.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here