L’operatore di stablecoin statunitense Paxos ha raccolto $ 142 milioni di nuovi finanziamenti da investitori tra cui PayPal e Mithril Capital. L’emittente della stablecoin ha annunciato la notizia giovedì.

La società di investimento statunitense Declaration Partners, sostenuta dal miliardario David M. Rubenstein, ha guidato il round di finanziamento con altri partecipanti, tra cui RIT Capital Partners plc., Ken Moelis, Alua Capital e Senator Investment Group. Anche i precedenti sostenitori di Paxos come RFE Ventures e Liberty City Ventures hanno investito nel round di finanziamento.

Con la chiusura del round di Serie C da 142 milioni di dollari, Paxos ha raccolto oltre 240 milioni di dollari da investitori e sostenitori. Commentando lo sviluppo, il CEO di Paxos Charles Cascarilla ha osservato che i fondi aiuteranno l’azienda a realizzare i suoi piani in corso nello spazio crittografico, aggiungendo:

“I nostri finanziamenti di serie C ci aiuteranno a continuare a costruire l’infrastruttura del mercato finanziario del futuro e ad accelerare la nostra crescita. Vogliamo raddoppiare le dimensioni del nostro team, espandere le nostre attuali soluzioni di prodotto e creare nuovi prodotti di cui le imprese hanno bisogno. Faremo tutto questo. pur rimanendo impegnato al 100% nella regolamentazione, affidabilità e sicurezza “.

Come precedentemente riportato da Cointelegraph, Paxos sta lavorando per ottenere uno statuto di banca fiduciaria. In una conversazione con un Cointelegraph, un portavoce della società ha rivelato che il suo piano per diventare una banca istituita a livello federale fa parte degli sforzi mirati alla costruzione di infrastrutture per le più grandi imprese e istituzioni finanziarie del mondo.

Le notizie sulla domanda di carta bancaria sono seguite sulla scia di la partnership di Paxos con il gigante statunitense dei pagamenti PayPal. Paxos fornisce servizi di criptovaluta e custodia come parte dei piani di PayPal per consentire agli utenti di utilizzare le criptovalute come mezzo di finanziamento per i pagamenti online nel 2021.

Prima dell’integrazione con PayPal, Paxos era noto per la sua stablecoin PAX e la relativa soluzione white label, che alimenta valute come Binance USD.