Il famoso investitore e miliardario di Wall Street Paul Tudor Jones ha detto che gli piace Bitcoin “anche più di me allora”, riferendosi al suo investimento iniziale annunciato a maggio 2020.

Jones ha elogiato Bitcoin nel programma mattutino Squawk Box della CNBC, rivelando di detenere un “piccolo investimento a una cifra” nell’asset.

La sua tesi di investimento rimane invariata: Bitcoin è un’eccellente copertura contro l’inflazione, che dovrebbe aumentare nei prossimi anni a causa dell’intervento della banca centrale. Quantità senza precedenti di allentamento quantitativo e espansione del bilancio, oltre a un impegno più aggressivo nei confronti dell’inflazione da parte della Fed, hanno determinato un aumento delle aspettative di inflazione.

Bitcoin, secondo Jones, è uno dei migliori “scambi di inflazione” rispetto alle opzioni tradizionali come l’oro, i titoli protetti dall’inflazione del Tesoro, il rame e altre strategie più complesse.

“Bitcoin ha questa enorme contingenza di persone davvero, davvero intelligenti e sofisticate che ci credono”, ha aggiunto Jones. “È come investire con Steve Jobs e Apple o investire presto in Google”.

Paul Tudor Jones è un veterano del settore, diventato famoso per aver predetto correttamente il crollo del mercato azionario del 1987, noto come Black Monday. A seguito delle sue precedenti dichiarazioni, la comunità Bitcoin è stata entusiasta a causa dell’approvazione. Alcuni prevedevano che Jones l’avrebbe fatto diventa presto il più grande detentore di Bitcoin.

Alcuni vedono l’approvazione di Jones come un potenziale rompighiaccio per più investitori istituzionali, che potrebbero sentirsi più fiduciosi nell’investire nell’asset class dopo che nomi familiari hanno già fatto il salto.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here