Gli Stati Uniti ha presentato accuse penali contro il cittadino russo Artem Lifshits per la sua gestione di un’affiliata della famigerata Internet Research Agency, che le autorità statunitensi accusano di interferire nelle elezioni del 2016.

La nuova denuncia afferma che Lifshits gestisce il dipartimento dei traduttori del Progetto Lakhta dal 2017, in cui veste ha ottenuto illegalmente documenti di identificazione statunitensi al fine di utilizzare “i mezzi di identificazione delle persone degli Stati Uniti per aprire conti bancari, conti PayPal e conti in criptovaluta. . ”

L’accusa è cospirazione per commettere frodi telefoniche. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti afferma che questi resoconti sono stati un mezzo per Lifshits e per i suoi colleghi per finanziare sia il Progetto Lakhta che “l’arricchimento personale”.

Per quanto riguarda le operazioni del Progetto Lakhta, la testimonianza di un investigatore dei servizi segreti afferma che faceva parte di una diffusa operazione di trolling sul popolo americano:

Dall’aprile 2014 e verso l’aprile 2014, il dipartimento traduttori del progetto Lakhta si è concentrato sull’influenza della popolazione degli Stati Uniti. Il Reparto traduttori ha condotto operazioni su piattaforme di social media, come YouTube, Facebook, Instagram e Twitter. L’obiettivo principale del Dipartimento dei traduttori era seminare discordia nel sistema politico degli Stati Uniti, incitare disordini civili e polarizzare gli americani promuovendo questioni socialmente divisive, con particolare enfasi sulle divisioni razziali e sulla disuguaglianza negli Stati Uniti.

La denuncia non nominava gli scambi crittografici specifici a cui si dice che Lifshits e Project Lakhta abbiano avuto accesso. Tuttavia, afferma che almeno uno scambio si è considerato vittima della frode per aver ricevuto documenti falsi come mezzo per superare i suoi requisiti Know-Your-Customer.

Le accuse dei servizi segreti arrivano poche ore dopo che Lifshits e diversi colleghi del Progetto Lakhta sono apparsi sul Elenco delle sanzioni del Tesoro insieme ai rispettivi indirizzi di criptovaluta.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here