L’exchange di criptovalute OKEx ha aggiunto il nuovo token UNI di Uniswap alla serie di risorse offerte sulla sua piattaforma, oltre al trading di prodotti attorno all’asset.

dettagliata“Non solo OKEx ha aggiunto il supporto per il trading spot di UNI, ma fornisce anche ai suoi utenti la gamma più completa di prodotti di trading per questo gettone DeFi caldo, inclusi margine, scambio di scambio, scambio perpetuo con margini di moneta e risparmio, rendendo OKEx la prima borsa a offrire derivati ​​UNI, “OKEx dettagliata in una dichiarazione giovedì.

Uniswap, uno scambio decentralizzato, ha lanciato il proprio token basato su Ethereum, UNI, mercoledì, distribuendo l’asset agli utenti della piattaforma di finanza decentralizzata tramite airdrop. In totale, Uniswap ha distribuito il 15% della sua scorta di 1 miliardo di token.

La mossa ha causato una frenesia nello spazio crittografico, come hanno fatto molti sviluppi DeFi negli ultimi tempi. Il volume di attività intorno all’airdrop UNI ha messo a dura prova la blockchain di Ethereum, bloccando le transazioni e facendo salire i prezzi del gas alle stelle. In un periodo di tempo di 60 minuti, le persone collaborano pagato quasi $ 1 milione per i costi di transazione, sulla base dei dati della società di blockchain intelligence Glassnode.

Approfittando della domanda, OKEx ha deciso rapidamente di lanciare la sua suite completa di strumenti per l’asset. “Continuiamo a collaborare con i partecipanti allo spazio DeFi per far crescere questo settore insieme”, ha affermato Jay Hao, CEO di OKEx. “CEX o DEX, CeFi o DeFi non è una semplice domanda a scelta singola”, ha detto, riferendosi agli scambi centralizzati o decentralizzati, nonché alla finanza centralizzata o decentralizzata.

“L’obiettivo di blockchain e DeFi non è mai stato quello di sostituire CeFi, ma di utilizzare le proprie caratteristiche di mancanza di fiducia, basso attrito e bassi costi per sopperire alle carenze del sistema finanziario esistente”.

DeFi ha gonfiato negli ultimi mesi, aumentando i prezzi delle attività casuali, simile al boom iniziale dell’offerta di monete nel 2017.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here