Mentre il mercato delle criptovalute continua a salire a nuovi livelli quasi quotidianamente, con Bitcoin (BTC) attualmente riposando intorno alla soglia di $ 16.100 – L’oscurità che circonda lo scambio di criptovaluta OKEx ha continuato a persistere.

OKEx ha avviato una sospensione del prelievo di criptovalute il 16 ottobre, citando l’insolita ragione per cui uno dei detentori di chiavi private dell’azienda aveva collaborato con le agenzie di sicurezza locali, e quindi, era nel miglior interesse dei suoi clienti che qualsiasi movimento crittografico proveniente dallo scambio venisse interrotto per il momento.

Inoltre, il team OKEx non è riuscito a fornire alcun tipo di chiarezza in merito alla situazione. Ad esempio, solo un paio di giorni prima che i prelievi dell’azienda andassero offline, sono emersi rapporti non confermati che il file il co-fondatore cinese di exchange Mingxing “Star” Xu è stato arrestato, portando molti dei clienti dell’azienda a credere che potrebbe esserci di più sulla questione di quanto sembri.

Per ottenere maggiore chiarezza in merito a questa situazione in via di sviluppo, Cointelegraph ha contattato OKEx. Un portavoce dell’azienda ha affermato che a causa della “natura sensibile” dell’indagine in corso, la società non è in grado di fornire alcun commento al momento. Tuttavia, hanno aggiunto:

“Vorremmo ribadire e assicurare a tutti gli utenti OKEx che i loro fondi sono al sicuro e che tutti gli altri servizi rimangono inalterati. Ci scusiamo sinceramente per la sospensione temporanea dei ritiri. I nostri team stanno lavorando instancabilmente per ripristinare la piena capacità dei nostri servizi il prima possibile. La sicurezza dei fondi e delle risorse dei nostri utenti sulla piattaforma OKEx rimane la nostra prima e principale priorità “.

Il silenzio di OKEx è stato fonte di confusione

È passato quasi un mese da quando OKEx ha annunciato che stava sospendendo i prelievi di criptovaluta dei clienti, il che è un tempo lungo, specialmente per uno scambio grande come OKEx. Per mettere le cose in prospettiva, il 17 settembre, l’exchange di criptovalute ZB.com sospeso le sue transazioni con i clienti per 48 ore. Questo è stato sufficiente per far sentire all’azienda una forte pressione da parte dei suoi clienti, inviando il team di sicurezza dell’azienda a lavorare giorno e notte per riprendere i normali servizi di trading. Omar Chen, CEO di ZB.com, ha dichiarato a Cointelegraph:

“La voce del mercato è cambiata molto in risposta all’incidente OKEx, dal sentimento iniziale di fiducia e rilassamento degli utenti a molti reclami e persino rabbia. Tutto sommato, si spera che OKEx torni alla normalità il prima possibile. “

Ben Zhou, CEO di ByBit – uno scambio di derivati ​​di criptovaluta – ritiene che mentre le questioni relative a OKEx rimangono altamente incerte in questo momento, è meglio non saltare a nessuna conclusione, soprattutto perché alcuni aspetti chiave della questione rimangono infondati. Tuttavia, ha aggiunto: “La fiducia va in entrambe le direzioni e si costruisce attraverso la trasparenza. Siamo convinti di trarre vantaggio dal mantenere i nostri clienti aggiornati. Lasciarli in sospensione non è una soluzione salutare e sostenibile “.

OKEx sta danneggiando la percezione del mercato del settore?

È logico che il citato incidente del cigno nero di OKEx abbia avuto un effetto negativo sul mercato, soprattutto da un punto di vista normativo. OKEx è uno scambio di derivati ​​molto popolare e nell’attuale ambiente di investimento crittografico – dove la domanda di molte risorse digitali aumenta ogni giorno – i suoi clienti fedeli sembrano colpiti notevolmente. Sulla questione, Chen ha aggiunto:

“Se OKEx non sopravvive a questo incidente, è probabile che il mercato delle criptovalute crolli danneggiando la fiducia degli utenti, il che influenzerà anche la popolarità e l’applicazione delle valute digitali”.

Dal punto di vista della sicurezza, Lior Lamesh, CEO e co-fondatore della società di sicurezza informatica blockchain GK8, ritiene che la saga OKEx in corso sia un classico esempio di sfruttamento di un singolo punto di errore nell’architettura di sicurezza dell’exchange. E mentre questo ostacolo potrebbe essere frustrante per molti, Lamesh è dell’opinione che qualsiasi danno alla reputazione sarà limitato principalmente a OKEx e non influenzerà l’industria nel suo complesso.

In seguito all’incidente, il valore di Bitcoin è stato appena influenzato, con l’estensione valuta in calo di circa il 3% subito dopo l’annuncio, solo per rimbalzare quasi istantaneamente. Ciò sembra suggerire che il mercato degli asset digitali sta ora iniziando a evolversi e raggiungere uno stato di maturità in cui gli investitori possono fidarsi che il mercato sarà meno volatile durante i grandi eventi. Lamesh ha aggiunto: “Con la giusta infrastruttura di custodia, le risorse digitali mantengono ancora un solido potenziale di crescita nel prossimo futuro”.

L’incidente può aiutare a ridefinire gli standard di sicurezza del settore delle criptovalute

Un potenziale effetto che il silenzio di OKEx potrebbe avere sul settore crittografico è che può aiutare gli utenti a capire che, dato ciò che è noto sulla situazione, le soluzioni multi-firma o di calcolo multipartitico potrebbero non essere sufficientemente sicure, poiché tendono tutte a condividere un unico punto di fallimento che può essere sfruttato, sia attraverso lavori di hacking esterni o addetti ai lavori. In questo senso, l’impatto dell’incidente di congelamento dei prelievi da parte di OKEx non è tanto sugli stessi proprietari di criptovalute, ma sugli scambi che gestiscono i loro fondi.

Infine, la minaccia di perdere o bloccare le proprie risorse crittografiche ha rappresentato un ostacolo significativo all’ingresso di partecipanti professionisti ai mercati finanziari, come gli hedge fund e gli asset allocator.

L’enigma della custodia è in circolazione da un po ‘di tempo, ma recentemente sono emerse diverse nuove tecnologie – come scambi decentralizzati, derivati ​​decentralizzati e oracoli – che hanno cercato di soddisfare le attuali esigenze di sicurezza del settore.

Pertanto, sarà interessante vedere come andranno le cose al riguardo nei prossimi mesi e scoprire cosa c’è dietro il congelamento del ritiro da parte di OKEx. Forse alcune delle tecnologie più recenti possono essere adottate da scambi centralizzati per migliorare la trasparenza e la fiducia in seguito.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here