L’ultima ricerca di Cointelegraph Consulting suggerisce che i pacchetti di stimolo finanziario rafforzano il mercato azionario e le criptovalute. Il primo giro di assegni del valore di $ 1.200 è stato depositato direttamente su conti bancari l’11 aprile. Una settimana dopo, il CEO di Coinbase, Brian Armstrong, ha sottolineato che il depositi per un importo di $ 1.200 su Coinbase stavano crescendo.

Ora Washington sta discutendo se emettere un secondo giro di controlli. Se lo fanno, questo potrebbe essere positivo per i prezzi di tutte le risorse, comprese le azioni e le risorse digitali, nel breve e medio termine. Se la Camera dei Rappresentanti approva il disegno di legge prima delle elezioni presidenziali, si stima che gli assegni verranno inviati entro dicembre.

Entro la fine dell’estate, l’S & P 500 si è ripreso e ha persino raggiunto un nuovo massimo storico. Anche Bitcoin è passato da $ 6,500 a marzo a oltre $ 10,5K entro ottobre. La crescita dei prezzi di queste attività può essere spiegata dagli enormi pacchetti di stimoli finanziari forniti dai governi di tutto il mondo. L’offerta di moneta in dollari USA (aggregato M1) è balzata da $ 4 trilioni all’inizio del 2020 a $ 5,5 trilioni a metà anno.

Anche l’inflazione attesa è cresciuta dal 2,5% di gennaio al 2,9% di giugno. Nel timore di un’esplosione di inflazione, la domanda per la riserva di attività di valore aumenta. Questa è una delle ragioni del rally dell’oro. Il bitcoin è spesso visto anche come un’alternativa ai tradizionali rifugi sicuri. Tuttavia, il rapporto di ricerca di Cointelegraph Consulting mostra che il volume dello stimolo stesso non è l’unico fattore che influisce sulla crescita del mercato dei capitali. Le altre considerazioni cruciali sono discusse nella relazione.

A settembre, l’importo totale dei pacchetti fiscali nei principali paesi ammontava a $ 10 trilioni, ovvero il 7% del PIL globale. A causa del sostegno fiscale sponsorizzato dallo stato, le famiglie statunitensi hanno accumulato altri 2 trilioni di dollari nei loro conti bancari. Non tutti questi fondi sono stati utilizzati per il consumo immediato. Invece, il comportamento finanziario dei cittadini statunitensi è diventato molto più conservatore e il tasso di risparmio delle famiglie è raddoppiato durante la crisi dal 7% al 15%.

Sebbene alcuni cittadini abbiano utilizzato assegni di sostegno statale per ripagare il debito, l’indebitamento delle famiglie statunitensi è ancora molto elevato, il che potrebbe rendere difficile da sostenere l’apprezzamento del prezzo a lungo termine delle attività tradizionali e alternative.

Leggi il mini-report completo qui per ottenere l’intera analisi, completa di grafici.

Cointelegraph Consulting esamina le notizie più importanti del settore, comprese fusioni e acquisizioni, cambiamenti nel panorama normativo e integrazioni blockchain aziendali. Iscriviti ora per essere il primo a ricevere queste informazioni. Tutti i rapporti precedenti di Cointelegraph Consulting sono disponibili anche su Cointelegraph.com.