Exmo, uno scambio di criptovaluta con sede nel Regno Unito, ha subito una grave violazione della sicurezza che ha causato il congelamento di tutti i prelievi da parte della piattaforma.

Secondo un 21 dicembre avviso di sicurezza, Exmo ha rilevato un’attività di prelievo sospetta lunedì, con grandi quantità di monete importanti come Bitcoin (BTC) lasciando i portafogli caldi della piattaforma.

Maria Stankevich, responsabile dello sviluppo aziendale dell’exchange di criptovalute Exmo, ha detto a Cointelegraph che l’incidente non è “niente di grave”, poiché gli hot wallet interessati costituiscono il 5% delle attività totali detenute dall’exchange. “Sottolineiamo che tutte le risorse nei cold wallet sono al sicuro”, si legge nell’annuncio.

Secondo l’annuncio, altre criptovalute interessate includevano Ether (ETH), XRP, Tether (USDT), Zcash (ZEC) e Ethereum Classic (ECCETERA). Lo scambio ha menzionato i corrispondenti portafogli crittografici che probabilmente sarebbero stati coinvolti nell’hacking, chiedendo agli scambi globali di bloccare i portafogli associati.

Stankevich ha osservato che l’exchange non ha ancora calcolato l’ammontare delle perdite, sostenendo che Exmo è ora concentrato sul monitoraggio del movimento dei fondi ritirati.

Exmo ha avviato un’indagine di sicurezza e ha anche denunciato il caso alla polizia di Londra. La società ha chiesto agli utenti di non depositare fondi sui portafogli Exmo fino a quando il problema non sarà risolto. “Vogliamo assicurarvi che se un fondo utente è interessato da questo incidente, sarà completamente coperto da Exmo”, ha affermato la società.

All’inizio di dicembre, Exmo ha ricevuto una registrazione temporanea dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito, consentendole di continuare a operare per un periodo prolungato fino al 9 luglio 2021



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here