Indice S&P 500, negoziati di stimolo del Congresso, stagione degli utili Q3, Federal Reserve – Punti di discussione:

  • I mercati azionari sono scivolati al ribasso durante gli scambi con l’APAC, poiché le preoccupazioni della seconda ondata di Covid-19 hanno pesato sugli asset sensibili alla crescita.
  • L’assenza di un pacchetto di aiuti fiscali da questa parte delle elezioni presidenziali statunitensi potrebbe dirottare il capitale verso “rifugi sicuri” nei prossimi giorni.
  • S&P 500 l’indice è a rischio di ulteriori perdite poiché i prezzi lottano per spingere al di sopra della resistenza chiave.

Riepilogo Asia-Pacifico

I mercati azionari sono scivolati al ribasso durante la sessione di negoziazione Asia-Pacifico, poiché un’impennata record di casi di coronavirus ha pesato in particolare sugli asset sensibili alla crescita.

L’australiano ASX 200 l’indice è crollato dell’1,7% nonostante il Victoria, il secondo stato più popoloso della nazione, non abbia registrato nuovi casi di Covid-19 per il secondo giorno consecutivo, mentre l’indice Hang Seng di Hong Kong è scivolato dello 0,46%.

Sorprendentemente, l’Australia, la Nuova Zelanda e il dollaro canadese sensibili al ciclo hanno sovraperformato i Yen Giapponese e Dollaro Americano, come prezzi del petrolio greggio recuperato terreno perduto.

Oro spostato leggermente più in alto mentre argento è salito di oltre l’1%, poiché i rendimenti dei titoli del Tesoro USA a 10 anni sono rimasti fermi allo 0,80%.

Guardando al futuro, i dati sulla disoccupazione spagnola del terzo trimestre sono i titoli principali della lista economica insieme agli ordini di beni durevoli statunitensi per il mese di settembre.

Calendario economico DailyFX

Stagione positiva degli utili ignorata dagli investitori

Nonostante una stagione degli utili relativamente positiva, l’indice di riferimento statunitense S&P 500 è sceso fino al 5% dal massimo mensile fissato il 12 ottobre (3541), a causa del nervosismo pre-elettorale e svanire le speranze di stimoli fiscali continuano a pesare sul sentiment del mercato.

120 delle 145 società S&P 500 che hanno riportato profitti del terzo trimestre hanno battuto le aspettative di guadagno, mentre 108 hanno superato le stime di vendita.

A soli 7 giorni dalle elezioni presidenziali statunitensi e dal Senato pronto per una pausa dopo aver confermato con successo la candidata alla Corte Suprema Amy Coney Barrett, la fornitura del tanto necessario sostegno fiscale da questa parte del 3 novembre sembra quasi impossibile.

L'indice S & P 500 si è appollaiato sul supporto chiave mentre le speranze degli aiuti fiscali svaniscono

Fonte dati – Bloomberg

L’incapacità dei politici statunitensi di sbloccare la situazione nei negoziati bipartisan rischia di interessare diversi membri della Federal Reserve, con il presidente Jerome Powell che avverte che l’assenza di “un pacchetto fiscale aggiuntivo correlato alla pandemia” potrebbe vedere la crescita “decelerare a un ritmo più veloce del previsto nel quarto trimestre” e il governatore Lael Brainard affermando che “a parte il corso del virus stesso, il rischio al ribasso più significativo per le mie prospettive sarebbe il mancato concretizzarsi di un ulteriore sostegno fiscale ”.

In effetti, con il bilancio della banca centrale che si espande per tre settimane consecutive per la prima volta da giugno, sembra che la Federal Reserve possa tentare di recuperare il margine di flessibilità nel frattempo, il che potrebbe limitare il potenziale ribasso dei prezzi delle azioni regionali .

Detto questo, con gli Stati Uniti in media oltre 70.000 nuovi casi di coronavirus al giorno e dati ad alta frequenza che mostrano un notevole rallentamento in tutte e tre le tendenze di mobilità – guida, marcia a piedi e transito – sembra probabile un periodo di avversione al rischio nei prossimi giorni.

Pertanto, l’indice S&P 500 potrebbe estendere il proprio calo in vista delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre, qualora gli investitori dovessero ridurre la loro esposizione alle attività associate al rischio in assenza di ulteriore supporto fiscale.

L'indice S & P 500 si è appollaiato sul supporto chiave mentre le speranze degli aiuti fiscali svaniscono

Fonte dati – Bloomberg, Apple Mobility Data

Grafico giornaliero dei future sull’indice S&P 500 – Il supporto a 3350 può rivelarsi fondamentale

Da un punto di vista tecnico, l’indice S&P 500 potrebbe essere pronto a rimbalzare verso il massimo mensile (3541), poiché il prezzo si mantiene al di sopra del supporto confluente al massimo di febbraio (3397,50) e alla media mobile a 50 giorni che definisce il trend.

Tuttavia, un crossover ribassista sull’indicatore MACD, in tandem con l’RSI che segue al di sotto del suo punto medio neutro, suggerisce che il percorso di minor resistenza è inferiore.

Una chiusura giornaliera inferiore al minimo del 26 ottobre (3356) è necessaria per invalidare il pattern Ascending Channel che ha guidato il prezzo verso l’alto negli ultimi 7 mesi e ritagliarsi un percorso per testare il 38,2% di Fibonacci (3306).

Al contrario, una rottura al di sopra del 21-DMA potrebbe ispirare una spinta superiore più estesa e mettere a fuoco il massimo di ottobre (3541).

L'indice S & P 500 si è appollaiato sul supporto chiave mentre le speranze degli aiuti fiscali svaniscono

Grafico giornaliero dei futures dell’indice S&P 500 creato utilizzando TradingView

Grafico a 2 ore dei future sull’indice S&P 500 – Prezzo guida del forcone discendente

Uno zoom su un grafico a 2 ore, tuttavia, suggerisce che il prezzo potrebbe continuare a rimbalzare verso l’alto, poiché gli acquirenti difendono con successo il supporto al 50% di Fibonacci (3369,50) e riportano l’indice S&P 500 sopra il massimo di febbraio (3397,50).

Inoltre, un crossover rialzista sull’indicatore MACD potrebbe incoraggiare i potenziali acquirenti e alla fine innescare una spinta indietro verso la 200-MA (3442,45), se la resistenza alla mediana del forcone e al minimo del 26 ottobre (3412) cede.

D’altra parte, una continuazione del trend ribassista di due settimane dell’indice potrebbe essere in vista se la resistenza tiene le imprese, con una violazione al di sotto del segno 3350 che potenzialmente apre la porta a una spinta indietro verso il 61,8% di Fibonacci (3329).

L'indice S & P 500 si è appollaiato sul supporto chiave mentre le speranze degli aiuti fiscali svaniscono

Grafico a 2 ore dei future sull’indice S&P 500 creato utilizzando TradingView

– Scritto da Daniel Moss, analista per DailyFX

Seguimi su Twitter @DanielGMoss

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Consigliato da Daniel Moss

Migliora il tuo trading con IG Client Sentiment Data





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here