Il calo delle vendite di token non fungibili (NFT) non è una novità e, dal loro picco di maggio, sono diminuiti di circa il 90%. Tuttavia, poiché alcuni mercati rafforzano i loro numeri, il sito di aste NFT Rarible sembra avere utenti che si allontanano dalla sua piattaforma.

Rarible è uno dei siti più popolari per l’acquisto e la vendita di oggetti da collezione digitali e ad aprile ha raggiunto $ 2,5 milioni in transazioni giornaliere, secondo DappRadar. Ma quando il mercato complessivo delle criptovalute è entrato in un incantesimo ribassista, i numeri di Rarible sono precipitati e non si sono ancora ripresi. I dati rivelano come i volumi siano scesi a livelli che non si vedevano da giugno 2020.

Rarible sembra essere stato lasciato nella polvere se confrontare le sue prestazioni con il suo principale concorrente, OpenSea. C’è stata una notevole divergenza nei volumi di Rarible e OpenSea negli ultimi 12 mesi. Poiché il volume delle transazioni giornaliere di OpenSea continua a salire a luglio, superando più volte la soglia dei $ 10 milioni, Rarible’s si sta muovendo nella direzione opposta.

Lavare il commercio?

Nel luglio dello scorso anno, l’aggregatore di dati NFT Nonfungible.com ha interrotto l’elenco della cronologia di mercato di Rarible, sostenendo che la mossa del mercato NFT per consentire agli utenti di guadagnare token RARI, i token di governance di Rarible, per l’acquisto di asset favorisce il wash trading.

Secondo a Nonfungible.com, consentire l’estrazione di liquidità crea una domanda artificiale per le risorse della piattaforma. Pertanto, quando gli utenti sono incentivati ​​a effettuare acquisti perché possono essere pagati più di quanto spendono, si crea un’illusione di domanda per le risorse. Questa è un’altra forma di wash trading, afferma la dichiarazione della piattaforma di aggregazione dei dati.