La pandemia COVID-19 ha costretto i governi di tutto il mondo a concentrarsi sul portare la tecnologia blockchain ai loro servizi finanziari, insieme agli aggiornamenti normativi necessari per mantenere pulita la fiorente industria fintech.

Relazionato: Non come prima: le valute digitali debuttano in mezzo a COVID-19

Ad esempio, il 10 settembre, la Svizzera – un centro globale per il settore della gestione patrimoniale, che ospita circa $ 2 trilioni o il 27% della ricchezza globale offshore – ha approvato un Blockchain Act riformato che include una nuova serie di leggi e regolamenti per supportare la crescita di blockchain e società finanziarie decentralizzate nel paese.

Relazionato: Perché la Svizzera sta diventando una “nazione crittografica” con un fiorente mercato ICO: opinione degli esperti

Inoltre, in una pietra miliare per il settore delle criptovalute, leader di soluzioni per le regole di viaggio senza scopo di lucro Travel Rule Information Sharing Alliance, o TRISA, di Ciphertrace e sviluppatore del primo strumento di tracciamento al mondo per Monero, insieme a Sygna Bridge di CoolBitX hanno annunciato il loro proof-of-concept di interoperabilità, consentendo ai fornitori di servizi crittografici di entrambe le piattaforme di soddisfare i requisiti delineati dalla regola di viaggio. È a disposizione al pubblico su GitHub.

Il regola di viaggio è stata introdotta dalla Task Force di azione finanziaria a giugno 2019 e richiede agli istituti finanziari che partecipano a transazioni di criptovaluta di scambiare informazioni relative a Know Your Customer, o KYC, beneficiario e originatore pertinenti. Di conseguenza, i provider di servizi di asset virtuali, o VASP, tra le due soluzioni possono comunicare i dati di conformità con interruzioni minime.

Come Michael Ou, CEO di CoolBitX e creatore di Sygna Bridge, spiegato: “Negli ultimi anni, sono apparse diverse soluzioni innovative per aiutare le aziende di criptovalute e asset virtuali a conformarsi alle normative antiriciclaggio che stanno iniziando a svilupparsi in tutto il mondo, ognuna rispondendo alle esigenze di un pubblico diverso. In fin dei conti, il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo sono questioni globali che richiedono la collaborazione tra diverse entità. Tutto inizia con la garanzia che le soluzioni siano in grado di comunicare efficacemente tra loro. Adattando gli standard del settore come IVMS101 e costruendo strumenti per garantire la corretta traduzione e connettività, Sygna Bridge e TRISA stanno lavorando insieme per garantire che il settore delle criptovalute stia crescendo e maturando in una direzione positiva “.

John Jefferies, presidente di TRISA, ha aggiunto:

“Raggiungere l’interoperabilità globale per la conformità alle Travel Rule tra le giurisdizioni è fondamentale per una fase di sunrise di successo. Siamo lieti di abilitare l’interoperabilità dei messaggi e di estendere l’autenticazione VASP reciproca in questa prova di concetto della Regola di viaggio “.

Secondo le statistiche rilasciato dall’Ufficio degli Stati Uniti contro la droga e il crimine, ogni anno vengono riciclati fino a $ 2 trilioni sul mercato globale, il che aggira le ultime misure KYC sulla criptovaluta. Le istituzioni finanziarie potrebbero perdere fino al 90% delle transazioni relative alle criptovalute, poiché trascurano gli scambi di risorse digitali meno conosciuti, secondo l’ultimo rapporto di CipherTrace.

Fino a quando non vengono catturati dalle forze dell’ordine degli Stati Uniti, i criminali preferiscono utilizzare bicchieri di criptovaluta o servizi di miscelazione di criptovaluta quando pagano beni e servizi illeciti che vengono trasmessi senza supervisione da parte dei governi o delle banche centrali, oscurando così la traccia alla fonte originale del fondo.

Relazionato: Usi illeciti della criptovaluta che attirano l’attenzione in tutto il mondo: opinione degli esperti

Quasi un mese dopo annunciando il più grande sequestro mai effettuato di beni di criptovaluta utilizzati da organizzazioni terroristiche in un’indagine multi-agenzia condotta insieme al Federal Bureau of Investigations, Department of Homeland Security Investigations e Internal Revenue Service Criminal Investigation, il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha mostrato i risultati di cinque- operazione annuale contro i cartelli della droga messicani il 3 settembre.

Robert Murphy, agente speciale della Drug Enforcement Administration responsabile presso la divisione di Atlanta, disse:

“Abbiamo un cartello della droga messicano che inizialmente è venuto alla nostra attenzione attraverso gli Stati Uniti Fish and Wildlife quando ha contrabbandato oltre 900 chili di cocaina con squali congelati”.

L’accusa addebitato 12 imputati e due aziende con cospirazione tramite posta e frode telematica, associazione a delinquere finalizzata alla distribuzione di sostanze controllate e associazione a delinquere per riciclaggio di denaro. Le accuse comportano potenziali pene fino all’ergastolo in una prigione federale senza condizionale.

Una settimana dopo, il 10 settembre, la DEA annunciato i risultati di un’operazione di sei mesi, “Crystal Shield”, di nuovo rivolta ai cartelli della droga messicani che gestiscono i principali hub di trasporto di metanfetamine negli Stati Uniti. L’operazione ha portato a “quasi 1.840 arresti e il sequestro di oltre 28.560 libbre di metanfetamina, 43,3 milioni di dollari in proventi di droga e 284 armi da fuoco”. Il procuratore generale degli Stati Uniti William Barr ha dichiarato che quest’anno sono state estradate più di 60 figure del cartello messicano e se ne prevedono altre. Barr aggiunto:

“Purtroppo Covid è intervenuta e ha mitigato molti dei progressi che stavamo facendo, riducendo il nostro slancio”.

Queste agenzie federali statunitensi hanno rafforzato i loro sforzi di supervisione e applicazione della criptovaluta per il 2021 – che inizierà nell’ottobre del 2020 – con milioni di dollari in nuovi finanziamenti per sostenere le indagini nazionali e internazionali sulle criptovalute.

Relazionato: Gli Stati Uniti intendono monitorare le attività illegali di crittografia in modo più sufficiente

L’IRS sta già spendendo parte di quei finanziamenti con una taglia fino a $ 625.000 a chiunque possa rompere monete per la privacy non tracciabili.

Il programma federale per gli informatori dell’IRS

Va notato che l’IRS ha una legge federale sugli informatori programma per gli informatori (inclusi gli stranieri) che forniscono informazioni che portano alla riscossione delle tasse, sia da fiat non rivelate che da criptovaluta, e che offrono fino al 30% delle entrate fiscali e delle sanzioni risultanti.

Sotto la direzione del senatore Charles Grassley, Dean Zerbe, partner dello studio legale ZMFF & J, è stato responsabile per la moderna legge sugli informatori dell’IRS, che è stata firmata nel 2006. Ha anche istituito l’IRS Whistleblower Office e ha creato un programma di premi per gli informatori fiscali mentre era consigliere senior e consulente fiscale per il presidente del Comitato finanziario del Senato, dal 2001 al 2008.

Questa legislazione ha portato alla famosa evasione fiscale di UBS Astuccio che ha riverberato in tutto il mondo. UBS, la più grande banca svizzera, ha ammesso di aver aiutato gli americani a eludere le tasse e ha accettato di pagare 780 milioni di dollari al governo degli Stati Uniti. In deroga ai propri standard legali, il governo svizzero ha anche divulgato i segreti dei clienti bancari. Allarmati dalla vicenda, molti depositanti statunitensi ritirarono i loro soldi da UBS e migliaia di americani che evitavano le tasse ne uscirono d’accordo con l’IRS. L’IRS ha assegnato 104 milioni di dollari al banchiere diventato informatore che aiutato il governo scopre l’enorme piano, che all’epoca era la più grande taglia mai concessa a un singolo informatore negli Stati Uniti.

Come Dean Zerbe spiegato:

“L’IRS ha pubblicato il suo rapporto annuale 2019 sul programma per gli informatori, che mostra oltre 616 milioni di dollari portati al Tesoro grazie al lavoro degli informatori fiscali che parlano di evasione fiscale. […] La tendenza è chiara che l’IRS ha abbracciato il moderno programma di informatori fiscali obbligatori creato dal mio vecchio capo presidente Charles Grassley (R-IA) – e sono i contribuenti onesti ad averne maggiormente beneficiato “.

Il rapporto fa notare che gli informatori possono essere pagati FBAR violazioni (conti bancari esteri non dichiarati) e sanzioni penali.

Tuttavia, “il motivo principale – 51%! – la presentazione da parte del whistleblower è rifiutata perché la presentazione non è specifica. […] L’IRS non vuole presentazioni speculative. L’IRS vuole e accoglie proposte fondate – in particolare quelle provenienti da informatori credibili – contenenti fatti noti, che trattano con contribuenti specifici e, idealmente, con documenti in mano e che implicano evasione fiscale recente / attuale “, ha sottolineato Dean Zerbe.

Le opinioni, i pensieri e le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono o rappresentano necessariamente le opinioni e le opinioni di Cointelegraph.

Selva Special, Esq., CPA è un avvocato fiscale internazionale e un contabile pubblico certificato che scrive frequentemente di questioni fiscali, legali e contabili per le note fiscali, Bloomberg BNA, altre pubblicazioni e l’OCSE.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here