Prezzi del rame, XCU / USD, obiettivi di inflazione media, volatilità, aspettative di inflazione – Punti di discussione:

  • Prezzi del rame può continuare a spingere verso l’alto nonostante un preoccupante aumento di infezioni da Covid-19 in diverse nazioni europee.
  • L’adozione dell’AIT da parte della Federal Reserve potrebbe mettere un minimo al di sotto del prezzo del metallo duttile.
  • XCU /Dollaro statunitense costruttivamente arroccato sopra il supporto psicologico. È in arrivo una spinta a nuovi massimi annuali?

Come notato nei rapporti precedenti, l’aumento del 56% del rame dal minimo di marzo è mostrando piccoli segni di cedimento, dopo che il prezzo del metallo duttile è salito a un nuovo massimo di due anni (3,0945) all’inizio del mese sulla scia della ripresa dell’attività manifatturiera globale e dell’impennata della domanda cinese.

Tuttavia, la reimposizione delle misure di blocco del coronavirus in diverse nazioni europee e la mancanza di progressi nei colloqui di stimolo del Congresso potrebbe limitare il potenziale rialzo per il proxy della crescita globale, come il Primo Ministro britannico Boris Johnson esorta i residenti a lavorare da casa, se possibile, e introduce nuove restrizioni che probabilmente dureranno per i prossimi sei mesi.

Detto questo, i prezzi del rame sono rimasti relativamente inalterati dalla “ seconda ondata ” di infezioni da Covid-19 e dalla recente recrudescenza della volatilità, con il metallo duttile che è salito dello 0,81% a settembre nonostante l’indice di volatilità CBOE (VIX) abbia raggiunto il 53% .

Al contrario, il benchmark statunitense S&P 500 (-10,29%) e il tech-heavy Nasdaq L’indice 100 (-14,38%) è sceso di oltre il 10% da quando ha toccato nuovi massimi all’inizio del mese.

Fonte dati – Bloomberg

La resilienza del metallo arancione potrebbe essere dovuta alla sua forte correlazione positiva con le aspettative di inflazione a 5 anni, apparentemente stabilite quando la Federal Reserve ha fissato un obiettivo del tasso di inflazione del 2% nel gennaio 2012.

Pertanto, con la banca centrale statunitense che adotta una forma flessibile di targeting dell’inflazione media (AIT) e il presidente della Fed Jerome Powell affermando che “aspettative di inflazione ben ancorate sono fondamentali per dare alla Fed la libertà di sostenere l’occupazione quando necessario”, è ragionevole aspettarsi che i prezzi del rame possano continuare a salire al rialzo nel lungo termine.

Dato AIT consente il Comitato federale del mercato aperto (FOMC) per estendere le misure di politica monetaria accomodante dopo periodi di aumenti dei prezzi al di sotto dell’obiettivo “per raggiungere per qualche tempo un’inflazione moderatamente superiore al 2 per cento“.

Grafico settimanale del prezzo del rame – “Croce d’oro” indicativa di un aumento dello slancio rialzista

Le prospettive per il prezzo del rame rimangono rialziste nonostante il cambiamento della propensione al rischio

Grafico settimanale dei future sul rame (HG) creato utilizzando TradingView

Da un punto di vista tecnico, il rame sembra pronto a estendere la sua scalata dalla stasi di marzo, dopo essere esploso Triangolo simmetrico resistenza e registrando letture di ipercomprato sull’RSI per la prima volta da settembre 2017.

Inoltre, gli indicatori MACD raggiungono i livelli più alti dal 2017, combinati con una formazione a “ croce d’oro ” della media mobile, suggeriscono di costruire uno slancio rialzista e potrebbero incoraggiare i potenziali acquirenti se il prezzo rimane costruttivamente arroccato sopra il massimo di gennaio (2,9930).

Una chiusura settimanale al di sopra della resistenza chiave a 38,2% Fibonacci (3.1040) è necessario per segnalare la ripresa del trend rialzista primario e potenzialmente ritagliarsi un percorso per il prezzo per testare il massimo del 2017 (3.3220).

Al contrario, una rottura al di sotto del supporto psicologico a quota 3.000 potrebbe ispirare un pullback più sostenuto e mettere a fuoco il 50% di Fibonacci (2,7620).

Grafico giornaliero del prezzo del rame – Prezzo guida 21-DMA più alto

Le prospettive per il prezzo del rame rimangono rialziste nonostante il cambiamento della propensione al rischio

Grafico giornaliero dei future sul rame (HG) creato utilizzando TradingView

Tuttavia, lo zoom su un intervallo di tempo giornaliero suggerisce che un’inversione al ribasso potrebbe essere in vista, poiché il prezzo ritaglia un ribasso Cuneo in aumento pattern e non riesce a chiudersi al di sopra del livello 3,10 psicologicamente imponente.

Detto questo, con i prezzi del rame che continuano a rimanere al di sopra delle medie mobili di 21, 50 e 200 giorni, il percorso di minor resistenza sembra inclinato verso l’alto.

Con questo in mente, una spinta a nuovi massimi annuali potrebbe verificarsi nelle prossime settimane se il supporto al massimo di luglio (2,9930) rimane intatto, con una chiusura giornaliera sopra il 38,2% di Fibonacci (3,1040) che probabilmente segnalerà la ripresa del trend rialzista primario.

D’altra parte, una chiusura giornaliera al di sotto del livello 3.000 potrebbe convalidare la rottura al ribasso del pattern Rising Wedge e potenzialmente ispirare un pullback verso il sentiment-defining 200-DMA (2.7245)

– Scritto da Daniel Moss, analista per DailyFX

Seguimi su Twitter @DanielGMoss

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Consigliato da Daniel Moss

Migliora il tuo trading con IG Client Sentiment Data





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here