Grafico creato con TradingView

Previsioni fondamentali del dollaro USA: rialzista

  • L’avvicinamento alle elezioni presidenziali del 3 novembre potrebbe esacerbare la volatilità del mercato.
  • È probabile che l’aumento dei casi di coronavirus e l’inasprimento delle restrizioni alimenteranno gli afflussi di porti.
  • La riunione di politica monetaria della Federal Reserve potrebbe lasciare gli investitori delusi.

Previsioni USD

Previsioni USD

Consigliato da Daniel Moss

Ottieni la tua previsione gratuita in USD

Elezioni presidenziali per alimentare la volatilità

Il rincorrersi delle elezioni presidenziali statunitensi del 3 novembre probabilmente alimenterà la volatilità fino al punto in cui verrà annunciato un vincitore, con l’accumulo di incertezza che probabilmente intensificherà gli afflussi nei porti e, a sua volta, incoraggerà l’anti-rischio Dollaro Americano nel frattempo.

Sebbene il candidato democratico Joe Biden detenga un vantaggio significativo sul presidente Donald Trump nei sondaggi nazionali, lo spread si è notevolmente ridotto negli ultimi giorni con il tasso di cambiamento a favore dell’incumbent repubblicano.

Detto questo, l’ex vicepresidente sembra essere in una posizione molto più forte rispetto alla sfidante democratica Hillary Clinton nel 2016 e sta guidando in stati chiave swing come Florida, Pennsylvania, Michigan, Wisconsin e Arizona.

Grafico elettorale

Fonte: RealClearPolitics

Inoltre, la recente correzione osservata negli indici azionari benchmark statunitensi potrebbe riflettere un prezzo di mercato in a Presidenza Biden, dato che relazione storica visto tra le prestazioni del S&P 500 nei tre mesi precedenti le elezioni e il vincitore finale della Casa Bianca.

Nelle 8 volte in cui i rendimenti azionari sono stati negativi tre mesi prima delle elezioni, il partito in carica ha perso l’88,89% delle volte, mentre il presidente è rimasto in carica nell’84,62% ​​delle 13 occorrenze quando i rendimenti medi erano positivi.

Allo stato attuale, l’S & P 500 e Dow Jones Industrial Average stanno segnalando un possibile cambio di leadership il 3 novembre, poiché entrambi gli indici di riferimento sono al di sotto del punto in cui hanno aperto il 3 agosto, esattamente tre mesi prima delle elezioni.

SPX, grafico DJIA

SPX, grafico di confronto DJIA creato utilizzando TradingView

La modesta reazione nei mercati obbligazionari sembra anche suggerire che gli investitori si stanno avvicinando a un potenziale scenario di “ onda blu ” – in cui i democratici controllano la Casa Bianca, il Senato e la Camera – poiché i rendimenti del Tesoro USA a 10 anni rimangono relativamente stabili nonostante una correzione significativa Mercati azionari statunitensi.

In effetti, i rendimenti a 10 anni sono aumentati di 22 punti base a ottobre, mentre l’indice S&P 500 è attualmente in calo di circa il 3,5%.

Questo irripidimento della curva dei rendimenti potrebbe essere indicativo di un prezzo di mercato in uno stimolo fiscale aggiuntivo, che dovrebbe essere di entità molto maggiore in caso di un’“onda blu ” ed è probabilmente lo scenario più ribassista per il dollaro USA rispetto al lungo termine.

Tuttavia, con la corsa alla Casa Bianca che probabilmente sarà molto più vicina di quanto indicano i sondaggi, e flashback agli inquietanti partecipanti al mercato del 2016, il dollaro associato al paradiso potrebbe continuare a muoversi più in alto rispetto alle sue controparti sensibili al rischio fino a quando non verrà annunciato un vincitore. .

Rendita del tesoro a 10 anni

Grafico giornaliero dei rendimenti del tesoro USA a 10 anni creato utilizzando TradingView

Infezioni da coronavirus in aumento per alimentare l’offerta di Haven

Il deterioramento dei risultati sanitari in Europa e negli Stati Uniti potrebbe anche sostenere il biglietto verde legato al paradiso, poiché diverse nazioni rafforzano le restrizioni sulla scia di un aumento record di casi di coronavirus.

Lo hanno annunciato le due maggiori economie dell’Unione europea, Francia e Germania blocchi a livello nazionale dovrebbe durare almeno un mese, mentre l’Italia ha introdotto le misure restrittive più severe da quando è uscita da un blocco nazionale a maggio.

Negli Stati Uniti il ​​tasso di infezioni quotidiane è in aumento in 47 stati, con il direttore dell’Istituto nazionale di malattie allergiche e infettive che avverte che “se le cose non cambiano, se continuano il corso su cui ci troviamo, ci sarà un tanto dolore in questo Paese per quanto riguarda ulteriori casi, ricoveri e morti ”.

Casi covid degli Stati Uniti

Fonte: Worldometer

Il dott. Fauci ha aggiunto che “la situazione peggiorerà perché stiamo entrando in una stagione più fredda man mano che attraversiamo l’autunno e l’inverno con le festività natalizie” e ha chiesto l’implementazione di misure di “mitigazione aggressiva” al fine di controllare sia “la diffusione silenziosa, asintomatica che quella sintomatica”.

Tuttavia, sembra relativamente improbabile che le misure necessarie richieste dagli esperti di salute vengano attuate a breve termine, visti i frequenti abusi dell’attuale amministrazione sull’efficacia dell’uso di maschere.

Pertanto, il preoccupante aumento delle infezioni da covid-19 potrebbe continuare a rosicchiare il sentimento degli investitori e, a sua volta, sostenere il dollaro USA anti-rischio.

La riunione della Federal Reserve potrebbe lasciare gli investitori delusi

Infine, l’imminente Comitato federale del mercato aperto (FOMC) del 5 novembre potrebbe lasciare delusi gli operatori di mercato, con l’assenza di a pacchetto di aiuti fiscali tanto necessario lasciando gli investitori desiderosi di ulteriore supporto monetario.

Come accennato in precedenti rapporti, è probabile che si verifichi il fallimento dei negoziati bipartisan riguardano diversi membri della Federal Reserve, con il presidente Jerome Powell che avverte che l’assenza di “un ulteriore pacchetto fiscale correlato alla pandemia” potrebbe vedere la crescita “decelerare a un ritmo più veloce del previsto nell’ulteriore trimestre” e il governatore Lael Brainard affermando che “a parte il corso del virus stesso, il rischio al ribasso più significativo per le mie prospettive sarebbe il mancato concretizzarsi di un ulteriore sostegno fiscale ”.

Tuttavia, è ancora da vedere se questi sviluppi indurranno la Fed ad adattare le sue impostazioni di politica monetaria nel frattempo, con l’ex presidente della Fed di New York William Dudley che suggerisce che “la vera domanda è quanto impatto avrebbe effettivamente su questo economia e noi a questo punto non siamo molto, perché la Fed ha già realizzato la maggior parte di ciò che la politica monetaria può fare per sostenere l’economia ”.

A tal fine, il mantenimento da parte della Federal Reserve delle sue attuali impostazioni di politica monetaria intensificherebbe probabilmente gli afflussi di capitali e metterebbe un premio sul dollaro USA ricco di liquidità.

Stato patrimoniale FED

Fonte: Federal Reserve

– Scritto da Daniel Moss, analista di DailyFX

Seguimi su Twitter @DanielGMoss

Previsioni USD

Previsioni USD

Consigliato da Daniel Moss

Ottieni la tua previsione gratuita in USD





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here