Le applicazioni decentralizzate basate su Ethereum, o DApp, hanno attratto più di un milione di utenti attivi negli ultimi 30 giorni secondo la piattaforma di analisi DappRadar.

Questa pietra miliare arriva quando l’interesse per la finanza decentralizzata, comunemente indicata come DeFi, ha ricevuto un secondo vento, con il numero di utenti in crescita dell’11% nei primi 11 giorni di novembre.

Le dieci DApp, sei delle quali si descrivono come fornitori di servizi di “DeFi e scambio”, rappresentano più di 21 miliardi di dollari di volume di scambi combinato negli ultimi 30 giorni.

Le prime tre DApp – DeFi Swap, Uniswap e Compound di Crypto.com – rappresentano la parte del leone, con oltre 930.000 utenti tra di loro. DeFi Swap aveva 509,6 K, Uniswap 276,7 K e Compound aveva 143,9 D utenti. Nessuno dei restanti sette DApp ha avuto più di 30.000 utenti durante il mese.

Dune Analytics i dati suggeriscono che un singolo utente DeFi può avere più indirizzi e interagire con più DApp in più occasioni durante un mese, rendendo difficile stimare con precisione il numero di utenti effettivi dalle cifre sopra. Secondo il sito, il numero totale cumulativo di indirizzi di portafoglio univoci per gli utenti DeFi nel tempo è di 901K.

Le quattro DApp che non sono classificate come DeFi o piattaforme di scambio nella top 10 di DappRadar includono il marketplace di token non fungibili (NFT) Rarible e il gioco con tecnologia NFT Axie Infinity. Le restanti applicazioni, Forsage e HEX, sono descritte come “ad alto rischio” da DappRadar e potenzialmente rappresentano un pericolo per la tua ricchezza.

È più probabile che le DApp DeFi vedano volatilità nel numero di utenti poiché la loro attività è soggetta al capriccio del sentimento speculativo del mercato. Altre categorie come le DApp di gioco hanno meno probabilità di essere influenzate dalle fluttuazioni dei prezzi.

A ottobre, sembrava che la bolla della DeFi fosse finalmente esplosa poiché il numero di indirizzi attivi giornalieri è sceso da un picco di 176.000 a meno di 20.000 in poche settimane, secondo la piattaforma di analisi Coin Metrics.

Tuttavia, si scopre che non è stata la bolla DeFi a scoppiare, ma piuttosto una bolla “Sushiswap and Uniswap” a scoppiare. La rimozione di questi progetti dall’equazione e dal numero di indirizzi attivi ha mostrato pochi cambiamenti negli ultimi tre mesi.

Indirizzi attivi giornalieri DeFi (Escluso Sushi e Uni). Fonte: Coinmetrica

Il numero di utenti attivi totali su Ethereum è aumentato quest’anno raggiungendo il massimo di 33 mesi il mese scorso. Dati dalla piattaforma di analisi Glassnode Studio ha mostrato che il numero di indirizzi attivi è aumentato dal minimo di gennaio inferiore a 2,8 milioni a 5,9 milioni in ottobre.

Nonostante la continua crescita di DApp su Ethereum, il massimo del mese scorso di 1 milione di utenti attivi rappresenta meno del 20% degli indirizzi attivi totali di ottobre, suggerendo che esiste il potenziale per una crescita continua nell’ecosistema DApp.

Ma ancora una volta, non è chiaro quanti del milione di utenti attivi siano utenti unici. Certamente, alcuni utenti useranno la stessa DApp più volte nel mese e altri potrebbero utilizzare più DApp, aumentando ulteriormente i numeri.