Secondo il consulente normativo del settore XReg Consulting, le nuove normative sulla criptovaluta proposte dalla Commissione europea rappresentano un rischio specifico per il settore della finanza decentralizzata (DeFi).

Adottato dalla Commissione Europea il 24 settembre, la proposta di regolamento Markets in Crypto-Assets (MiCA) mira a rafforzare la protezione dei consumatori e degli investitori nel settore delle criptovalute stabilendo una serie di obblighi sugli emittenti di criptovalute.

I regolamenti stabiliscono che gli emittenti di criptovalute devono essere costituiti come entità giuridica per poter operare servizi di criptovaluta nell’Unione Europea. Questo particolare requisito, tuttavia, potrebbe rappresentare una sfida significativa per i progetti DeFi perché gli emittenti di token DeFi sono “a volte non identificabili”, ha sottolineato XReg in un 5 ottobre. rapporto.

L’obbligo che gli emittenti di criptovalute debbano essere incorporati sotto forma di entità legale potrebbe porre sfide significative per i progetti DeFi in cui l’emissione è decentralizzata e non esiste un emittente identificabile “.

XReg ha osservato che MiCA può generalmente promuovere la protezione dei consumatori e degli investitori, l’integrità del mercato e la stabilità finanziaria. Tuttavia, l’industria DeFi potrebbe alla fine vedere “sfide normative significative e inconciliabili e possibili questioni esistenziali, almeno in Europa”, ha scritto XReg.

Il rapporto afferma che resta da vedere come MiCA coesisterà con progetti innovativi decentralizzati, che “potrebbero rivelarsi difficili da assoggettare a requisiti normativi”.

XReg Consulting non è la sola a notare le preoccupazioni per il potenziale impatto negativo di MiCa sul settore DeFi.

Anche l’International Association for Trusted Blockchain Applications (INATBA), un consorzio delle principali società di crittografia globali come Ripple, ConsenSys e Iota, ha sollevato preoccupazioni. In un file risposta ufficiale alla pubblicazione di MiCA, INATBA ha avvertito che, in base alla proposta di regolamento, alcuni mercati in fase iniziale come la DeFi “probabilmente non sarebbero più accessibili all’Europa e ai suoi cittadini”.

Sebbene la Commissione europea abbia dato a MiCA il suo timbro di approvazione, i regolamenti proposti devono passare attraverso un’ulteriore revisione normativa all’interno dell’Unione europea, un processo che potrebbe richiedere più di un anno.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here