Giovedì i parlamentari svizzeri hanno approvato una nuova serie di emendamenti al diritto societario e finanziario che riconoscono il settore blockchain e criptovaluta.

Secondo Swiss Info rapporto, il governo ha modificato diverse leggi che vanno dal fallimento della società al commercio di titoli.

Il nuovo insieme di leggi definisce gli aspetti legali dello scambio di titoli digitali e anche il processo legale di rivendicazione di risorse digitali da società che falliscono. Definisce inoltre i requisiti legali per l’esecuzione di scambi di trading di criptovaluta in modo tale da mitigare i rischi di riciclaggio di denaro utilizzando criptovalute.

Questi emendamenti arrivano dopo che i membri della Camera dei Rappresentanti hanno approvato il “Blockchain Act” senza alcuna opposizione nell’estate del 2020

È probabile che la nuova forma delle leggi esistenti entrerà in vigore all’inizio del prossimo anno. Con ciò, il settore blockchain e criptovaluta e la finanza decentralizzata dovrebbero ottenere un enorme impulso in Svizzera.

Al momento, la Svizzera ospita più di 900 società di blockchain e criptovaluta, tra cui Libra di Facebook, che impiegano circa 4.700 persone.

La nazione europea, nota soprattutto per i suoi splendidi paesaggi alpini e i beni di lusso, è stata uno dei principali attori nel mondo delle banche e della finanza. È stato anche rapido nell’adozione di blockchain e criptovaluta e da allora ha supportato sia le aziende esistenti che quelle nuove a sperimentare la tecnologia.

Accanto al governo che cerca di spingere l’innovazione blockchain e criptovaluta, anche molte aziende del settore pubblico e privato in Svizzera stanno sperimentando questa tecnologia.

Anche in Svizzera sono sorte banche private di criptovalute. Nel 2019, Sygnum e Seba Crypto AG sono diventate le prime banche di criptovaluta nel paese dopo ricevere una licenza bancaria svizzera dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here