SBI esports, una sussidiaria del conglomerato giapponese di servizi finanziari SBI Group, ha annunciato che i suoi giocatori di eSport riceveranno stipendi in Ripple (XRP) in futuro come parte di un accordo di sponsorizzazione con una società di venture capital, VC Trade.

Secondo il annuncio ufficiale, gli stipendi dei giocatori saranno pagati tramite criptovaluta anziché fiat al fine di rafforzare la presenza dell’azienda tra i giocatori di eSport che utilizzano anche valute digitali.

SBI esports, che è un partner di lunga data di Ripple, ha affermato che questo accordo di sponsorizzazione è un modo per diversificare il proprio portafoglio nel settore blockchain. Il loro obiettivo è “creare e alimentare un mercato sano basato sulla centralità del cliente, migliorare i prezzi ed espandere la liquidità”.

Al momento della stampa, XRP detiene una capitalizzazione di mercato di $ 10.827.898.158, rendendola la quarta criptovaluta nella categoria della capitalizzazione di mercato, secondo CoinMarketCap.

Nel 2019, l’ecosistema di sviluppatori di Ripple, Project Xpring, e la piattaforma blockchain incentrata sul gioco, Forte, insieme istituito un fondo di $ 100 milioni per supportare gli sviluppatori di giochi.

Mac Ocampo, responsabile della crescita presso lo studio di intrattenimento blockchain Virtually Human Studio, in precedenza si era lamentato con Cointelegraph che “non tutti i giocatori sono commercianti di criptovalute e non tutti i commercianti di criptovalute sono giocatori” – qualcosa che sentiva grande sfida affrontata dall’industria del gioco.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here