L’azienda giapponese Layer X collaborerà con un’applicazione di identità digitale chiamata xID per costruire un sistema di voto basato su blockchain nella città giapponese di Kaga.

In un annuncio di giovedì da LayerX, la società con sede a Tokyo ha detto che lo sarà sviluppando il progetto di voto elettronico nel tentativo di promuovere elezioni sicure per la città di 68.000 abitanti. L’azienda ha affermato che è necessario affrontare il costo e la stabilità degli attuali sistemi di voto elettronico nella regione.

“Il voto su Internet presenta più sfide, come prevenire il doppio voto, ostacoli tecnici per mantenere segrete le schede elettorali e il costo dei dispositivi di voto”, ha affermato l’annuncio dell’azienda. “LayerX ha studiato e sviluppato un protocollo di voto elettronico che bilancia la trasparenza del processo di votazione e la riservatezza dei record di voto.”

Secondo l’azienda, l’applicazione xID rafforzerà il sistema di voto esistente dell’azienda aiutando a verificare l’identità di un elettore e assicurando che venga emessa una sola scheda elettorale per persona. Secondo quanto riferito, il sistema di LayerX consentire agli elettori di controllare i propri risultati di votazione, oltre a fornire la capacità crittografica di verificare in modo indipendente che i processi di registrazione e aggregazione per un particolare voto siano stati eseguiti correttamente sulla rete blockchain.

I funzionari di Kaga sono stati i primi in Giappone a dichiarare l’area una “città blockchain”. Secondo quanto riferito, l’iniziativa avrebbe dovuto affrontare il declino della popolazione del paese nelle aree rurali incoraggiare le imprese del settore pubblico e privato utilizzare una tecnologia innovativa. LayerX ha anche fatto un annuncio simile a novembre quando ha dichiarato che avrebbe aderito all’iniziativa “smart city” di Tsukuba City.