Stuart Hoegner, consigliere generale per Tether e l’exchange di criptovalute Bitfinex, respinge le affermazioni secondo cui l’operatore di stablecoin ha abbandonato il podcaster Peter McCormack nella sua causa contro Craig Wright, il cittadino australiano che afferma di essere Satoshi Nakamoto.

In un tweet del 24 ottobre di Hoegner, il consigliere generale chiamato un recente articolo della piattaforma multimediale di criptovaluta Coingeek che dichiarato Tether aveva ritirato i finanziamenti da McCormack nella sua battaglia legale contro Wright “una bugia”. Coingeek è di proprietà di Calvin Ayre, un sostenitore di alto profilo di Wright who schiene le sue affermazioni che Wright è il creatore di Bitcoin (BTC).

“Tether supporta Peter McCormack e crede di avere ragione”, disse Hoegner.

Nell’aprile 2019, Wright ha presentato una denuncia per diffamazione contro McCormack nel Regno Unito per McCormack che accusa il cittadino australiano di frode e dichiara falsamente di essere Satoshi. Hoegner ha detto in quel momento che Tether “starebbe dietro” al Cosa ha fatto Bitcoin podcaster nella sua difesa contro Wright, che accennava a un sostegno finanziario.

Tuttavia, in risposta alla negazione di Hoegner, Ayre non si è tirata indietro.

“Mi è stata inoltrata una copia della lettera dell’avvocato di Peter che diceva che voleva accontentarsi perché il suo finanziamento è stato tagliato”, disse Ayre su Twitter. “Tether ha detto che erano loro a finanziarlo, quindi questo significa che Tether ha tagliato i finanziamenti. Se Tether sta ancora finanziando, non ha senso “.

Lui ha continuato promuovendo Bitcoin SV (BSV), per il quale sia Ayre che Wright sono noti sostenitori:

“La mia conclusione è che i dirigenti di Tether sanno già che Craig è Satoshi e questo è solo un grande gioco per mantenere in vita le loro truffe. Il gioco intelligente sarebbe spostare Tether su BSV e abbandonare BTC “.

Wright ha intentato diverse cause per diffamazione contro i rivali percepiti nel settore delle criptovalute. Ad agosto, ha intentato una causa per diffamazione contro Bitcoin Cash (BCH) fautore Roger Ver presso l’Alta Corte di Antigua e Barbuda. Questo seguì l’Alta Corte d’Inghilterra respingendo una causa simile Wright ha presentato contro Ver nel 2019. Tuttavia, ad aprile ha anche abbandonato $ 125.000 causa per diffamazione contro il CEO di Blockstream Adam Back, accettando di rimborsare le spese legali.





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here