Con il governo sudcoreano che si prepara a implementare processi di conformità know-your-customer (KYC) e antiriciclaggio (AML), vi è confusione tra gli esperti legali sul fatto che i requisiti siano in contraddizione con altre leggi.

Secondo a Digital Today, i nuovi requisiti violerebbero l’attuale legge sulla protezione dei dati personali, che stabilisce che le aziende locali non possono richiedere legalmente i numeri di previdenza sociale.

La misura copre anche gli istituti finanziari, tuttavia possono richiederla in circostanze eccezionali, come per le principali operazioni bancarie.

Il decreto di applicazione della legge sui pagamenti speciali dovrebbe entrare in vigore nel marzo 2021 e richiederà ai “fornitori di servizi di asset virtuali” di confermare i veri nomi dei clienti verificandoli rispetto ai dati personali come i numeri di previdenza sociale.

Una nota speciale fatta dal Financial Information Analysis Institute ha affrontato l’attuale situazione dell’ambiguità nel prossimo disegno di legge AML-KYC sugli scambi crittografici. Ha affermato che, poiché uno scambio è ospitato esclusivamente su Internet, non è solo un istituto finanziario ma è più simile a un “venditore di ordini per corrispondenza come un centro commerciale su Internet”.

“Non significa che gli operatori di asset virtuali ottengano lo status di operatori del settore finanziario o siano incorporati in società finanziarie istituzionali attraverso l’applicazione della legge sul denaro speciale rivista”.

Esperti legali locali specializzati nel settore delle criptovalute hanno affermato che a causa dell’ambiguità delle imminenti nuove misure di conformità AML-KYC, “c’è ancora molta strada da fare, anche se tali contenuti sono inclusi nel Virtual Asset Business Rights Act”.

Il conto criptato, essere implementato nel marzo del prossimo anno inoltre, chiede che gli scambi crittografici esistenti soddisfino i requisiti per un account con nome reale e l’autenticazione ISMS e segnalino le loro operazioni entro sei mesi dall’implementazione della legge.

Tuttavia, gli esperti legali ritengono che la questione dovrebbe essere discussa il prima possibile chiarendo lo stato degli scambi di criptovalute all’interno delle imminenti nuove misure AML-KYC e se le esenzioni legali potrebbero essere applicate agli scambi di criptovaluta in termini di richiesta di numeri di previdenza sociale .



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here