Deutsche Bank, la più grande istituzione bancaria in Germania, è fiduciosa che le valute digitali della banca centrale, o CBDC, sostituiranno il contante in futuro.

Il braccio di ricerca della banca, Deutsche Bank Research, pubblicato un nuovo rapporto su stime economiche e proposte per assistere le economie globali colpite dalla pandemia di coronavirus. Titolato Cosa dobbiamo fare per ricostruire, la nuova edizione era rilasciato il 10 novembre.

Nel rapporto, Deutsche Bank afferma che la pandemia COVID-19 in corso ha accelerato la “rivoluzione del denaro digitale”. Secondo la banca, questa rivoluzione alla fine consentirà ai CBDC simili Yuan digitale cinese o Corona elettronica svedese sostituire la liquidità a lungo termine. Deutsche Bank ha invitato i governi nazionali e le società private a lavorare su alternative alle carte di credito, affermando:

“I blocchi a livello mondiale e le misure di allontanamento sociale hanno solo aumentato l’uso delle carte rispetto ai contanti. Per rispondere, le aziende e i responsabili politici devono progettare un’alternativa alle carte di credito e rimuovere le commissioni degli intermediari. […] Per ora, la priorità deve essere sui sistemi di pagamento digitali regionali. A lungo termine, le valute digitali della banca centrale sostituiranno il contante “.

Nel rapporto, Deutsche Bank Research ha anche messo in guardia i responsabili politici europei sui rischi di non sviluppare un proprio progetto di valuta digitale in risposta ai progressi attivi della Cina e della Svezia nel campo.

La banca ha affermato che il ritardo rispetto ad altre giurisdizioni potrebbe forzare l’adozione di politiche da parte dei first mover:

“Se altri paesi non raggiungono il ritardo, potrebbero scoprire che le loro aziende sono costrette ad adottare le valute digitali e le politiche di altri paesi come mezzi di pagamento”.

La banca ha invitato l’Europa a sviluppare una soluzione di valuta digitale al fine di rafforzare l’euro e nella situazione geopolitica esistente. “Per fare questo, dobbiamo disporre di una soluzione di pagamento europea indipendente”, ha scritto Deutsche Bank Research.

Mentre Deutsche Bank sta spingendo per lo sviluppo accelerato di uno sviluppo globale della valuta digitale, un certo numero di paesi non ha fretta di emettere un CBDC.

Nell’ottobre 2020, Jerome Powell della Federal Reserve degli Stati Uniti ha dichiarato che il Gli Stati Uniti non sono preoccupati sugli altri paesi che ottengono un vantaggio di prima mossa quando si tratta di emettere CBDC. Il presidente della Fed ha affermato che il governo degli Stati Uniti non prenderà una decisione sull’emissione del dollaro digitale fino al Rischi associati alla CBDC come gli attacchi informatici e la privacy vengono risolti.

Funzionari in Nuova Zelanda e Russia hanno espresso una posizione simile, affermando che preferirebbero adottare un approccio “aspetta e vedi”.