Nel corso degli anni, la tecnologia è migliorata a passi da gigante, rendendo la vita più economica ed efficiente. Tali miglioramenti tecnologici, tuttavia, potrebbero non far risparmiare ai cittadini i soldi come previsto, a causa degli sforzi inflazionistici, secondo il CEO di Diginex Richard Byworth.

“La tecnologia è così deflazionistica su molti dei nostri beni e servizi”, ha detto Byworth a Cointelegraph in un’intervista. Diginex è un’azienda che aiuta a produrre framework per soluzioni blockchain e crittografiche.

Byworth ricorda di aver acquistato alcuni album musicali su CD decenni fa, che all’epoca venivano venduti per 16 sterline ciascuno, del valore di circa $ 25 in dollari USA. Avanti veloce fino ai giorni nostri. I clienti possono acquistare gli ultimi album su iTunes in pochi secondi, pagando in media solo $ 10 a $ 12 – meno della metà dei prezzi visti una ventina di anni fa, anche dati i danni inflazionistici negli ultimi decenni.

La tecnologia ha facilitato una diminuzione del costo della produzione musicale. La consegna digitale ha eliminato la necessità di costosi prodotti fisici, il tutto aumentando l’efficienza.

Questo concetto di tecnologia deflazionistica si applica anche a innumerevoli altre categorie. Cibo, alloggi e altri beni e servizi hanno tutti visto enormi progressi tecnologici nel corso degli anni, riducendo sostanzialmente i loro costi di produzione.

Negli anni successivi alla crisi finanziaria del 2008, Byworth ha spiegato di essere entrato nello spazio crittografico cercando di proteggere il suo capitale dall’inflazione. Le preoccupazioni sulla svalutazione del denaro sono aumentate in modo significativo nel 2020, in linea con le misure di prevenzione COVID-19 e gli sforzi di vari governi per risolvere le economie in difficoltà a causa di tali misure. Paesi in tutto il mondo continuare a stampare denaro come soluzione. “E ‘arrivato al punto di essere spaventoso”, ha detto Byworth.

“Se guardi una linea di tendenza dell’espansione monetaria negli ultimi 40 anni, e poi è una linea abbastanza stabile fino a quando non raggiungi il 2008. Quindi il gradiente aumenta. Diventa molto più ripido, e poi improvvisamente, nell’aprile di quest’anno , hai una linea retta che è un aumento del 25% sull’intero aumento che hai visto in quel periodo di 40 anni – l’hai visto in quattro mesi “.

Nel valutare gli obiettivi inflazionistici come parte di un atto di bilanciamento economico, la banca centrale degli Stati Uniti considera l’indice dei prezzi al consumo, o CPI. L’indice mostra essenzialmente il costo che un cittadino medio paga per acquisti comuni, sulla base di una serie di prodotti e servizi condensati in un numero.

Byworth ha menzionato che la Federal Reserve statunitense prende in considerazione l’IPC quando determina gli obiettivi inflazionistici. La svalutazione della valuta differisce dall’IPC, tuttavia, come mostrato nel costo dei CD. Alcuni prodotti e servizi stanno diventando meno costosi a causa dell’innovazione e dell’efficienza. Le banche centrali pensano quindi di poter aumentare l’inflazione sulla base di queste cifre, quando in realtà quei beni e servizi dovrebbero diventare più economici, non rimanere gli stessi.

“Avere tale obiettivo CPI è davvero solo una distrazione”, ha spiegato Byworth. “Non saranno mai in grado di ottenere un CPI significativamente più alto a meno che non perdano il controllo del denaro stesso”, ha aggiunto.

“In effetti queste banche centrali stanno combattendo per arrivare a un numero del 2% su un paniere di beni che è molto deflazionistico”.

Nel 2020, tra la stampa di denaro e le difficoltà del COVID-19, il pubblico ha assistito a un rapido aumento dei prezzi per beni e servizi che contengono quantità limitate, come ad esempio alcuni immobili. Questi prezzi in aumento derivano dagli aspetti menzionati da Byworth riguardo alla svalutazione della valuta.

L’inflazione, tuttavia, avvantaggia i governi con il debito. “Il governo degli Stati Uniti ha una quantità enorme di debito, quindi se il denaro non ha valore, il debito è inutile”, ha detto Byworth.

“Questo è il gioco a cui stanno giocando tutti, e che l’inflazione e la base monetaria significano davvero che l’unico modo per proteggere il tuo valore e la tua ricchezza è affidarlo a beni di alto valore, quindi beni per cui le persone si batteranno”.

Il CEO di Diginex ha spiegato questo come una logica per l’aumento del mercato azionario nel 2020, dando anche una mancia a Bitcoin come opzione. “Questo è il motivo per cui Bitcoin continuerà ad essere sempre più pesantemente richiesto”, ha detto.

Un certo numero di entità tradizionali si sono accumulati in Bitcoin nel 2020, apparentemente guardando l’attività come una copertura.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here