Bitcoin (BTC) il prezzo è salito a quasi $ 20.000 nel 2017 prima di perdere oltre l’80% del suo valore alla fine del boom dell’offerta iniziale di monete. Negli anni successivi, l’attività non si è mai più avvicinata a questi prolifici aumenti di prezzo, fino ad ora. La prima valuta di Crypto è ancora una volta scambiata a pochi punti percentuali dal suo precedente traguardo al momento della stampa.

Sebbene il superamento di $ 20.000 potrebbe presto essere celebrato come una soglia psicologicamente significativa, Bitcoin non raggiungerà effettivamente il suo massimo storico in termini di potere d’acquisto a quel punto grazie all’inflazione.

“Se hai acquistato #Bitcoin al vertice nel dicembre 2017, non recupererai veramente il tuo potere d’acquisto fino a quando non avremo raggiunto 21.24k”, il podcaster Vlad Costea disse in un tweet martedì. Costea ha utilizzato $ 20.000 come massimo di Bitcoin, inserendo i numeri e le date in un calcolatore di inflazione per determinare le cifre più accurate.

I detentori di dollari USA perdono in media circa il 2% del loro potere d’acquisto all’anno a causa dell’inflazione. Dati ufficiali rivela Inflazione del 2,13% nel 2017, 2,49% nel 2018, 1,76% nel 2019 e 1,86% nel 2020.

L’ultimo massimo storico di Bitcoin variava tra gli scambi. Su Coinbase, in base ai dati di TradingView.com, Bitcoin raggiunto un record di $ 19.660. Usando questo numero, Bitcoin deve raggiungere $ 20.884 per mantenere ancora una volta lo stesso potere d’acquisto del 2017, secondo il calcolatore di inflazione di Officialdata.org. Dal 2017 il dollaro USA ha perso circa il 6% del suo valore.

Anche altri precedenti livelli storici di Bitcoin mostrano un impatto inflazionistico, sebbene non particolarmente notevole. Il livello di $ 1.200 di Bitcoin nel 2013 vale circa $ 1.341 in dollari di oggi.

Con tutto il Stampa di denaro negli Stati Uniti nel 2020, tuttavia, il futuro dirà se quest’anno alla fine avrà un impatto inflazionistico maggiore sul dollaro USA rispetto al sub-2% attualmente dichiarato.