Brian Brooks, ex chief legal officer di Coinbase e attuale Comptroller of the Currency degli Stati Uniti, sta spingendo per consolidare le normative sulle licenze per le società di pagamento a livello federale nel stati Uniti.

La concessione di licenze federali per le società di pagamento che non accettano depositi potrebbe aprire la porta a un’ulteriore adozione mainstream delle valute virtuali, consentendo alle società di pagamenti crittografici di ottenere l’approvazione per operare in più stati. Il mosaico di regolamenti federali e statali degli Stati Uniti ha scoraggiato molte società di valuta virtuale dall’apertura di negozi negli Stati Uniti.

Tuttavia, gli analisti prevedono che molti stati si opporranno alle licenze federali, citando una disputa in corso sulla carta fintech dell’OCC con il Dipartimento dei servizi finanziari di New York.

In un’intervista con Law360, la partner di Crowell & Moring Michelle Gitlitz ha dichiarato:

“Mi sorprenderebbe se la stessa cosa non accadesse di nuovo. Non vedo perché un’istituzione di regolamentazione come il Dipartimento dei servizi finanziari di New York prenderebbe una posizione diversa rispetto a una carta di pagamento rispetto alla carta fintech . “

Alla fine di agosto, John Ryan, presidente della Conference of State Bank Supervisors (CSBS), ha pubblicato a dichiarazione esprimendo l’opposizione dell’associazione alla concessione di licenze di pagamento federale e accusando l’OCC di “disprezzo[ing] i limiti legali della sua autorità. ”

“La carta dei pagamenti proposta dall’OCC non è diversa dalla carta fintech già respinta dalla corte federale e soggetta a un ordine nazionale che impedisce all’OCC di accettare le richieste di una società che non accetta depositi”, si legge nella lettera.

“I regolatori statali sono contrari a questa espansione incostituzionale del potere”.

Nonostante ciò, l’Ufficio del controllore della valuta ha annunciato di essere pronto ad accettare richieste da società di pagamento per una carta bancaria federale la settimana scorsa.

La nomina di Brian Brooks a capo dell’OCC è stata accolta con favore dal settore delle criptovalute, con il fondatore e CEO di Celsius Alex Masinsky che ha twittato:





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here