La società di pagamenti Blockchain Rocketfuel Blockchain ha citato in giudizio il suo co-fondatore per aver presumibilmente travisato le domande di brevetto e frodato l’azienda.

In un denuncia depositato presso il tribunale distrettuale centrale della California, Rocketfuel ha affermato che il suo co-fondatore ed ex tesoriere Joseph Page ha nascosto il fatto che i brevetti trasferiti alla società erano scaduti. L’azienda chiede un risarcimento danni di almeno 5,1 milioni di dollari.

Secondo Rocketfuel, Page ha trasferito le domande di brevetto alla società nel marzo 2018, rinunciando così ai suoi diritti sui brevetti. Questi brevetti riguardavano diversi processi di pagamento per la piattaforma blockchain di Rocketfuel, inclusi i sistemi di interfaccia utente di criptovaluta.

B4MC Gold Mines ha acquisito Rocketfuel nel giugno 2018. Quando B4MC ha rilevato la società e ha iniziato a fare affari come Rocketfuel, Page ha affermato che i brevetti erano in fase di esame da parte dell’Ufficio brevetti e marchi (PTO) degli Stati Uniti. Page e altri azionisti hanno venduto le loro azioni in Rocketfuel e ha ricevuto cinque milioni di azioni della società di recente acquisizione per un valore di circa $ 45 milioni.

Un anno dopo, Page si è dimesso dal consiglio. Ha chiesto agli azionisti di Rocketfuel di raccogliere 4 milioni di euro di capitale per sviluppare la tecnologia descritta nei brevetti o di pagargli 100.000 euro e restituirgli la proprietà intellettuale.

Ma Rocketfuel ha affermato che le domande di brevetto erano scadute e la società non poteva più ripristinarle. Tre dei cinque brevetti Rocketfuel attualmente di proprietà sono stati considerati abbandonati tra il 2014 e il 2017.

La società ha affermato che Page ha ammesso che i brevetti sono scaduti a giugno 2019, ma ha affermato che ciò era dovuto all’incapacità di Rocketfuel di raccogliere capitali per utilizzare la tecnologia. Tuttavia, la società ha affermato che Page ha lasciato scadere i brevetti perché non ha pagato ulteriori tasse di deposito e non ha risposto ad altre richieste di PTO.

Rocketfuel ha detto che se avesse saputo di non poter utilizzare i brevetti, non sarebbe mai andato a buon fine con l’acquisizione. Affermano che Page ha assegnato i brevetti a Rocketfuel e ha cercato azioni in cambio, nonostante sapesse che questi brevetti non avevano più valore per l’azienda.

Nessuna data del tribunale è stata fissata per il caso. Cointelegraph non è riuscito a trovare le informazioni di contatto per Page.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here