Punti di discussione del dollaro neozelandese

NZD / USD scatta la serie di massimi e minimi più bassi della settimana preziosa, poiché la recente debolezza della fiducia degli investitori sembra diminuire e il tasso di cambio potrebbe consolidarsi a ottobre, poiché il calo dal massimo mensile (0,6798) scoppia prima del minimo di agosto (0.6489).

Analisi NZD / USD: la sequenza ribassista dei prezzi balbetta in vista del minimo di agosto

NZD/Dollaro statunitense continua a riflettere la relazione inversa tra Dollaro Americano e il sentimento di rischio poiché il tasso di cambio rimbalza dal minimo mensile (0,6536) e imita la recente ripresa dei prezzi azionari globali.

NZD / USD potrebbe apprezzarsi rispetto alla sua controparte statunitense anche se il Reserve Bank of New Zealand (RBNZ) si prepara a distribuire un pacchetto di strumenti non convenzionali per sostenere ulteriormente l’economia come “il Comitato di politica monetaria ha deciso di continuare con il programma LSAP (Large Scale Asset Purchase) fino a 100 miliardi di dollari “.

Sembra che la RBNZ si allontanerà dal quantitative easing (QE) poiché la banca centrale insiste “thin un pacchetto di un FLP (Finanziamento per il programma di prestito) e un OCR inferiore o negativo (tasso di cassa ufficiale) potrebbe fornire un modo efficace per fornire ulteriore stimolo monetario, “E la banca centrale potrebbe impiegare una serie di misure non standard nella sua ultima riunione dell’anno in qualità di Governatore Adrian Orr e Co.ha preferito lanciare un FLP prima della fine del 2020.

A turnola peculazione per ulteriore sostegno monetario può produrre venti contrari per la Nuova Zelanda Dollar davanti al prossimo RBNZ riunione del 1 novembre, ma resta da vedere se la banca centrale modificherà il LSAP dopo aver ampliato il programma in agosto.

Fino ad allora, le oscillazioni della fiducia degli investitori potrebbero continuare a influenzare la coppia NZD / USD mentre le attuali tendenze di mercato rimangono in atto, e sembra che l’inclinazione del sentiment del retail si protrarrà fino a ottobre poiché i trader sono stati short netti sulla coppia da metà giugno.

Il Rapporto sul sentimento del cliente IG Spettacoli Il 42,19% dei trader è long net NZD / USD, con il rapporto tra trader short to long a 1,37 a 1. Il numero di trader net-long è inferiore del 6,00% rispetto a ieri e superiore del 27,03% rispetto alla settimana scorsa, mentre il numero di trader net-short è inferiore del 7,74% rispetto a ieri e del 29,23 % in meno rispetto alla scorsa settimana.

L’aumento della posizione netta lunga, insieme al calo degli interessi netti corti, ha contribuito ad alleviare l’inclinazione del sentiment del La scorsa settimana il 35,95% dei trader era lungo la coppia, ma il comportamento di affollamento sembra destinato a persistere anche se il il calo dal massimo mensile (0,6798) scoppia prima del minimo di agosto (0,6489).

Detto questo, NZD / USD potrebbe consolidarsi nei prossimi giorni poiché non riesce ad estendere la sequenza di prezzi ribassisti della settimana precedente e il tasso di cambio potrebbe continuare per riflettere la relazione inversa tra il dollaro USA e il sentimento di rischio come il rimbalzo dal minimo mensile (0.6536)in gran parte tracce la recente ripresa dei corsi azionari globali.

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Come utilizzare il sentiment dei clienti IG nel tuo trading

Consigliato da David Song

Ulteriori informazioni sul rapporto sul sentiment del cliente IG

Iscriviti e unisciti a DailyFX Currency Strategist David Song LIVE per un’opportunità di discutere potenziali configurazioni commerciali.

Grafico giornaliero del tasso NZD / USD

Immagine del grafico giornaliero del tasso NZD / USD

Fonte: Vista commerciale

  • Tieni presente che la coppia NZD / USD ha superato il massimo di febbraio (0,6503) a giugno come Indice di forza relativa (RSI) ha rotto sopra i 70 per la prima volta nel 2020, con il tasso di cambio che ha eliminato il Massimo di gennaio (0,6733) a settembre dopo la chiusura sopra il Fibonacci si sovrappone da circa 0,6710 (espansione del 61,8%) a 0,6740 (espansione del 23,6%).
  • Tuttavia, mancanza di slancio per chiudere al di sopra della regione 0,6790 (espansione del 50%) ha spinto NZD / USD al di sotto della sovrapposizione di Fibonacci Da 0,6600 (espansione 38,2%) a 0,6630 (espansione 78,6%), con l’RSI al livello più basso da aprile.
  • NZD / USD sembra essere sulla buona strada per testare il Minimo di agosto (0,6489) poiché l’RSI ha stabilito una tendenza al ribasso a settembre, ma il calo dal massimo del 2020 (0.6798) sembra disfarsi nel tentativo fallito di rompere / chiudere di seguito il Fibonacci si sovrappone da circa 0,6490 (espansione del 50%) a 0,6520 (espansione del 100%).
  • Mancanza di slancio per tenere sotto 0.6550 (espansione del 50%) la regione potrebbe spingere NZD / USD indietro verso la sovrapposizione Da 0,6600 (espansione 38,2%) a 0,6630 (espansione 78,6%), con la prossima area di interesse intorno allo 0,6680 (espansione del 23,6%).
  • Terrà d’occhio l’RSI poiché sembra invertire la rotta in vista del territorio oversold, ma è necessaria una rottura della resistenza della linea di tendenza per indicare una prospettiva rialzista per NZD / USD.

Tratti dei commercianti di successo

Tratti dei commercianti di successo

Consigliato da David Song

Tratti dei commercianti di successo

— Scritto da David Song, Currency Strategist

Seguimi su Twitter su @DavidJSong





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here