La principale banca russa di proprietà privata Gazprombank ha ricevuto l’approvazione normativa per il lancio di servizi di custodia di criptovaluta attraverso la sua controllata svizzera.

Secondo un funzionario annuncio il 29 ottobre, la banca ha ottenuto l’approvazione dell’autorità di vigilanza finanziaria del paese, l’autorità svizzera di vigilanza sui mercati finanziari, per offrire servizi di custodia e trading di criptovalute ai suoi clienti istituzionali e aziendali.

Le offerte saranno inizialmente limitate a un gruppo selezionato di clienti con Bitcoin (BTC) come unica criptovaluta supportata. Gazprombank prevede di espandere gradualmente l’offerta per includere ulteriori criptovalute e altri prodotti e servizi correlati.

Il CEO di Gazprombank Roman Abdulin ha dichiarato: “Ci aspettiamo che le risorse digitali diventino sempre più importanti nell’economia globale e, in particolare, per la nostra clientela attuale e potenziale”.

In quanto entità regolamentata, Gazprombank dovrà rispettare le leggi e le normative svizzere antiriciclaggio e Know Your Customer, oltre a implementare le proprie procedure di due diligence e software.

Gazprombank Svizzera è una banca registrata in Svizzera, posseduta al 100% dalla Gazprombank con sede in Russia. La Banca si sta preparando al lancio servizi crittografici in Svizzera dal 2018.

Mentre gli istituti bancari russi stanno attingendo ai mercati crittografici all’estero, il governo russo non è troppo amichevole con le principali criptovalute in patria. All’inizio di questo mese, Anatoly Aksakov – un membro della Duma di Stato russa e un rappresentante chiave degli sforzi legislativi russi relativi alle criptovalute – ha sostenuto che le criptovalute decentralizzate come Bitcoin non hanno futuro.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here