L’operatore della piattaforma di criptovaluta con sede a Delhi Pluto Exchange è accusato di aver ingannato 43 investitori per oltre $ 272.000.

Un giornale locale Millennium Post segnalato che l’Economic Offense Wing della polizia di Delhi ha lanciato un’indagine contro gli operatori del Pluto Exchange dopo che 43 investitori hanno presentato una denuncia all’EOW.

Bharat Verma, il fondatore di Pluto Exchange, e altri coinvolti nello schema di investimento presumibilmente attiravano gli investitori dicendo che stavano conducendo operazioni di criptovaluta e mining di criptovaluta sotto la società “F2poolminin”.

Joginder Kumar, uno dei 43 investitori, ha affermato di aver incontrato per la prima volta gli operatori dell’exchange a Connaught Place di Delhi, dove gli hanno parlato dello schema di criptovaluta che avrebbe offerto un rendimento del 20-30% ogni mese.

Secondo una dichiarazione pubblicata dalla polizia di Delhi, i sospetti hanno anche promesso a Kumar una commissione aggiuntiva se avesse portato più persone a investire nel piano.

Dopo non aver ricevuto alcun ritorno sul suo investimento di oltre $ 6.500, Kumar ha detto di aver incontrato Bharat Verma che ha spiegato che il sequestro di molti dei conti bancari della società e il crollo del prezzo di Bitcoin (BTC) li aveva costretti a non pagare i rendimenti agli investitori.

Al momento, Pluto Exchange ha spostato i suoi uffici dall’India a Dubai e, secondo Kumar, il direttore dell’azienda ha raccolto più di 6,8 milioni di dollari per l’attività di criptovaluta.

Pluto Exchange non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Cointelegraph.

Come Cointelegraph in precedenza segnalato, c’è stato un aumento del numero di truffe di criptovaluta rivolte agli investitori indiani. Tra il 2017 e il 2019, gli investitori indiani hanno perso più di 500 milioni di dollari a causa delle truffe di criptovaluta operate all’interno del paese e all’estero.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here