Se stai prestando attenzione agli sviluppi nello spazio delle criptovalute, probabilmente hai sentito parlare della finanza decentralizzata e della tendenza dell’agricoltura di rendimento che l’ha aiutata ottieni oltre $ 9 miliardi di risorse crittografiche bloccato in esso.

In breve, il yield farming, noto anche come estrazione di liquidità, vede gli utenti generare ricompense con le loro partecipazioni in criptovaluta interagendo con i protocolli DeFi che consentono loro di prestare o prendere in prestito token. Queste interazioni concedono loro i token di governance dei protocolli, che danno loro una “partecipazione” nel protocollo e maggiori entrate.

La tendenza è iniziata con il protocollo di prestito Compound ha iniziato a distribuire il suo token di governance COMP. Poco dopo, vari altri protocolli hanno lanciato i propri token di governance e li hanno distribuiti allo stesso modo. Ora protocolli come Yearn.finance agiscono come conti di risparmio intelligenti, aiutando gli utenti a trovare i migliori rendimenti nello spazio DeFi premiandoli con i token YFI.

L’appello della DeFi

Da quando Compound ha lanciato il suo token di governance, il valore totale bloccato nello spazio DeFi è aumentato, poiché gli utenti hanno iniziato a passare alla resa agricola il più rapidamente possibile. Con i premi generati dai token distribuiti, i rendimenti percentuali annuali possono spesso superare il 1.000%.

Con rendimenti del tesoro a 10 anni essere allo 0,6% e rendimenti a 12 mesi allo 0,09%, il 1.000% è un’offerta estremamente interessante. Gli utenti possono prestare stablecoin su protocolli DeFi, quindi i rischi sembrano essere quasi nulli: se i token che stanno coltivando perdono valore, stanno ancora guadagnando premi per il prestito di fondi e questi premi sono ben superiori allo 0,67% sulla maggior parte delle piattaforme.

Esistono, tuttavia, rischi nascosti associati alla DeFi e all’agricoltura di rendimento. I protocolli DeFi popolari sono sviluppati da piccoli team con risorse limitate, il che può aumentare il rischio di bug e vulnerabilità degli smart contract. Anche noti protocolli controllati sono stati violati.

Inoltre, i truffatori approfittano di ogni opportunità in criptovaluta e più casi di truffe in uscita e sono già stati segnalati progetti fraudolenti in DeFi. Sebbene ci siano opportunità per fare molti soldi in questo spazio, ci sono anche pericoli nascosti a cui gli investitori devono prestare attenzione.

Come può aiutare la finanza centralizzata?

Come abbiamo visto prima, se stai investendo nello spazio DeFi, è sempre meglio scommettere sulla diversificazione invece che sui guadagni a breve termine. Un portafoglio DeFi dovrebbe avere un’esposizione alle migliori criptovalute nello spazio, assicurandoti di non perdere tutto a causa di truffe, movimenti di mercato imprevisti o problemi tecnici e investire in potenziali gemme mentre è ancora presto.

La diversificazione garantisce un approccio sostenibile per ottenere l’esposizione alle meraviglie della DeFi assicurando al contempo di non perdere tutti i tuoi soldi a causa di un bug o di un errore umano.

Relazionato: La battaglia tra DeFi, CeFi e la vecchia guardia

Il vero decentramento è visto come un punto di forza nella crittografia e possiamo utilizzare il decentramento a nostro vantaggio per investire in DeFi e produrre agricoltura. Non c’è dubbio che i migliori ritorni siano sui protocolli che distribuiscono i token, ma usarli è anche rischioso.

In quanto tale, un nuovo approccio di investimento sarebbe quello di destinare parte dei tuoi fondi al rendimento agricolo su uno scambio centralizzato. È più sicuro e stabile, ma le ricompense non saranno così selvagge. Per i premi più selvaggi, l’utilizzo di un portafoglio compatibile con Web 3.0 e il test di nuovi protocolli sono la strada da percorrere. Ogni agricoltore dovrebbe avere un approccio diverso, proprio come ogni investitore diversifica il proprio portafoglio tra azioni, materie prime e obbligazioni.

Questo articolo non contiene consigli o raccomandazioni di investimento. Ogni mossa di investimento e trading comporta dei rischi, i lettori dovrebbero condurre le proprie ricerche quando prendono una decisione.

Le opinioni, i pensieri e le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell’autore e non riflettono né rappresentano necessariamente le opinioni e le opinioni di Cointelegraph.

Jay Hao è un veterano della tecnologia e un esperto leader del settore. Prima di OKEx, si è concentrato su applicazioni basate su blockchain per lo streaming di video live e i giochi mobili. Prima di entrare nel settore blockchain, aveva già 21 anni di solida esperienza nel settore dei semiconduttori. È anche un leader riconosciuto con esperienza di successo nella gestione del prodotto. In qualità di CEO di OKEx e convinto sostenitore della tecnologia blockchain, Jay prevede che la tecnologia eliminerà le barriere alle transazioni, aumenterà l’efficienza e alla fine avrà un impatto sostanziale sull’economia globale.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here