Euro, EURUSD, EUR / USD, punti di discussione della BCE:

L’euro salta sulla BCE

Molti partecipanti al mercato sono giunti alla decisione sui tassi della BCE di questa mattina aspettandosi che la banca sveli alcuni dettagli sui piani che potrebbero avere all’orizzonte. Con una crescita e un’inflazione in ritardo, e davvero forte Euro mostrando per gran parte dell’estate come Dollaro statunitense-la debolezza è stata al centro della scena, c’era un’ampia gamma di aspettative per una qualche forma di annuncio di stimolo da parte della BCE.

Ma ciò non è accaduto – e il colpo è stato in qualche modo attenuato dal fatto che le “fonti” hanno indicato prima della decisione sui tassi che la Banca centrale europea non era eccessivamente preoccupata per la forza dell’euro. Christine Lagarde ha ampiamente fatto eco a questo tono in tutto il suo discorso, senza dichiararlo esplicitamente; ma questo ha permesso alla moneta unica di mostrare una forza abbastanza chiara nei confronti di una serie di controparti, l ‘ Dollaro Americano incluso.

Inizia tra:

In onda:

17 settembre

(16:09 GMT)

Partecipa al Day 3 del Summit DailyFX discutendo delle valute

DailyFX Education Summit: Negozia il tuo mercato – Giorno 3, Forex

Registrati al webinar

Iscriviti adesso

Il webinar è terminato

In EUR / USD, la coppia ha effettuato un test di supporto all’inizio di questa settimana attorno a una proiezione della linea di tendenza a lungo termine. Quella linea di tendenza a lungo termine è generata dai massimi oscillanti nel 2008 e nel 2014, entrambi i principali punti di svolta nella storia della moneta unica.

Grafico del prezzo mensile EUR / USD: breakout, ritorno alla linea di tendenza a lungo termine

Grafico dei prezzi mensili EURUSD

Grafico preparato da James Stanley; EUR / USD su Tradingview

Dando uno sguardo più breve alla questione, quel breakout di agosto si è imbattuto in un muro di mattoni di resistenza a livello psicologico di 1.2000. Questo è in qualche modo simile a quello che è successo nella coppia nel 2018, quando un trend rialzista davvero forte ha incontrato una resistenza all’handle di 1,2500. Dopo alcuni mesi di test falliti da parte dei tori e con un piccolo aiuto dalle tensioni politiche tra Roma e Bruxelles, la coppia si è presto invertita: gli orsi hanno preso il controllo e hanno guidato l’azione dei prezzi per gran parte degli anni successivi. Fino alla pandemia di coronavirus che ha iniziato a farsi sentire nei mercati occidentali a febbraio e marzo di quest’anno.

Aumentare la fiducia nel trading

Aumentare la fiducia nel trading

Consigliato da James Stanley

Accedi alle nostre guide gratuite

Grafico dei prezzi settimanali EUR / USD: Full Stop a Big Fig 1.2500 – Uno spettacolo ripetuto a 1.2000?

Grafico dei prezzi settimanali EURUSD

Grafico preparato da James Stanley; EUR / USD su Tradingview

Scendendo a un grafico giornaliero e la tensione recente diventa un po ‘più chiara. I rialzisti della coppia EUR / USD hanno inizialmente iniziato a rallentare l’approccio quando la cifra di 1,1900 è entrata in gioco a fine luglio. La forza persistente anche se in rallentamento è durata fino ad agosto e il primo settembre, la coppia si è nuovamente impegnata con l’handle 1.2000.



dei clienti lo sono netto lungo.



dei clienti lo sono corto netto.

Cambiare in

Longs

Pantaloncini

CIAO

Quotidiano -9% 7% 0%
settimanalmente -20% 6% -6%

Ciò non ha funzionato bene per i rialzisti dell’EUR / USD poiché la coppia si è prontamente invertita di circa 250 pips, cauterizzando finalmente un po ‘di supporto su quella proiezione della linea di tendenza in vista della decisione sui tassi della BCE di questa mattina. C’è stato anche l’ingresso di un’altra linea di tendenza nell’equazione, che può essere trovata tracciando il 14 maggioth e il 10 luglioth minimi, la cui proiezione ricade nella stessa recente zona di appoggio.

Grafico dei prezzi giornalieri EUR / USD

Grafico dei prezzi giornalieri EUR / USD

Grafico preparato da James Stanley; EUR / USD su Tradingview

Strategia EUR / USD in evoluzione

A questo punto, la grande domanda è se la coppia EUR / USD possa vedere un altro viaggio indietro fino al livello di 1.2000 e, oltre a ciò, se gli acquirenti possano effettivamente supportare la mossa questa volta. Giocare in questo scenario è la stampa dell’inflazione di domani dagli Stati Uniti, che probabilmente produrrà qualche elemento di volatilità dell’USD e il dollaro USA è ancora un altro fattore di contesa da considerare quando si analizza l’EUR / USD.

Come osservato nelle ultime settimane, il dollaro USA si è imbattuto in una vasta area di supporto grafico a lungo termine. Finora, durante gli scambi di inizio settembre, quel supporto ha contribuito a mantenere i minimi, aprendo la porta a potenziali inversioni dell’USD. Le mosse di questa mattina hanno toccato questo tema a un certo punto, poiché l’USD è sceso per assecondare questa forza dell’EUR / USD: ma è un tema che può rimanere?

Dando uno sguardo a più breve termine al grafico a quattro ore, il massimo di oggi arriva in un’area familiare di 1,1916, che allo stesso modo ha contribuito a stabilire un massimo all’inizio di agosto. Se i venditori sono in grado di mantenere la resistenza al di sotto dello spot di 1,2000 e, forse in modo più proattivo, al di sotto dello spot di 1,1916, la porta per i temi di inversione può rimanere aperta, concentrandosi su quella zona confluente di supporto intorno a 1,1750.

Grafico dei prezzi a quattro ore EUR / USD

Grafico dei prezzi a quattro ore EURUSD

Grafico preparato da James Stanley; EUR / USD su Tradingview

— Scritto da James Stanley, Stratega per DailyFX.com

Contatta e segui James su Twitter: @JStanleyFX





Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here