Secondo quanto riferito, Olsztyn, la Polonia, è la prima città al mondo a fare leva Ethereum’s blockchain per aiutare la fornitura di servizi di emergenza, offrendo un altro caso d’uso tangibile per la tecnologia di registro distribuito.

Olsztyn ha completato con successo una prova di SmartKey, una tecnologia ponte che collega blockchain con risorse fisiche, per aiutare nei servizi di polizia, vigili del fuoco e ambulanze.

Secondo quanto riferito, SmartKey consentirà alle squadre di soccorso di svolgere il proprio lavoro in modo più efficiente collegando un contratto intelligente ai dispositivi intelligenti Teltonika utilizzati dalle squadre di soccorso locali. Questa connessione consente alle squadre di emergenza di entrare in qualsiasi edificio della città senza dover rintracciare un responsabile delle chiavi o attendere il permesso.

Gustaw Marek Brzezin, il maresciallo del Voivodato di Warmińsko-Mazurskie in cui si trova Olsztyn, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“La necessità per i nostri servizi di soccorso di svolgere i propri compiti senza ostacoli è delicata. L’uso della blockchain e della tecnologia SmartKey sembra essere la soluzione perfetta, rassicurando i proprietari e gli abitanti degli edifici, ma anche la libertà per i nostri servizi di emergenza “.

SmartKey ritiene che la tecnologia blockchain possa gettare le basi per lo sviluppo di città intelligenti. Sebbene le definizioni possano variare, una città intelligente si riferisce a qualsiasi area urbana che sfrutta tecnologie e sensori emergenti per raccogliere dati, che possono quindi essere utilizzati per gestire asset, risorse e servizi in modo più efficiente. Come paradigma, le città intelligenti alimentano altre teorie sulla sostenibilità e lo sviluppo economico.

L’Internet of Things, o IoT, potrebbe avere importanti implicazioni per le future città intelligenti. Si ritiene che i dispositivi connessi rappresentino una delle maggiori opportunità di crescita del prossimo decennio. Il World Economic Forum, ad esempio, lo ha fatto identificato IoT come pilastro importante della “trasformazione urbana”, soprattutto dopo COVID-19.

Diversi progetti di criptovaluta operano nella nicchia dell’IoT, il più grande è Iota (DA QUANDO) con una capitalizzazione di mercato di 825 milioni di dollari. Almeno una dozzina di altri hanno una capitalizzazione di mercato di $ 1 milione o più.